C'è chi è arrivato con largo anticipo per non perdere un solo istante del concerto evento degli #u2 all’Olimpico di #Roma: un doppio appuntamento all'insegna del sold-out per gli amanti del rock e delle emozioni forti. In tanti si sono mossi prima del previsto per assicurarsi il prezioso biglietto, e la possibilità di ascoltare dal vivo la voce di Paul David Hewson, per tutti il mitico Bono Vox. Sono oltre 150mila i fan accreditati per la tappa italiana del "The Joshua Tree Tour". La tournée è stata organizzata per celebrare il trentennale dell’album che ha venduto oltre 30 milioni di copie nel mondo, e che ha definitivamente consacrato la band irlandese.

Pubblicità
Pubblicità

Il gruppo è stato accolto da una folla entusiasta all'arrivo a Ciampino: prima di allontanarsi a bordo di una Mercedes, Bono si è concesso alcuni selfie con il personale dell'aeroporto, e ha dato appuntamento a tutti al concerto. Per l'arrivo degli U2 è stato approntato un eccezionale piano di sicurezza, con Roma che risulta praticamente blindata da due giorni. La tensione è altissima, in virtù dei fatti drammatici verificatisi durante altri eventi simili, e nessun dettaglio è stato lasciato al caso.

Sporcizia e sediolini danneggiati in alcuni settori

Per limitare al massimo i rischi, è stato introdotto il divieto di introdurre trolley e valigie all'interno dello Stadio Olimpico. Controlli capillari sono stati effettuati anche nell'area adiacente l'impianto sportivo, con le forze dell'ordine che hanno consentito l'ingresso soltanto a chi aveva piccole borse, dopo aver effettuato scrupolosi controlli.

Pubblicità

Inoltre non è stato consentito l'accesso con bastoni per i selfie, penne, puntatori laser, bombolette spray ed altro materiale atto ad offendere. Severo giro di vite anche per quanto concerne le bibite in bottiglie di vetro.

Dalle 14, nella capitale vige il divieto di vendita per tutti gli esercizi commerciali. Artificieri ed unità cinofile hanno presidiato la zona fin dalle prime ore della mattina. Nonostante ciò, non sono mancate le polemiche per la precarietà in cui versano alcuni settori dello Stadio Olimpico. In particolare, la Curva Nord presentava escrementi, polvere, volantini e sporcizia dappertutto. E pensare che I foglietti gialli servivano per la coreografia.

Inoltre sono stati segnalati diversi sediolini danneggiati. C’è chi ha rimarcato, ironicamente, che i controlli sarebbero dovuti essere meno rigidi, per dare la possibilità agli spettatori di entrare allo stadio con prodotti utili per l'igiene e la pulizia.

Concerto con ospite a sorpresa?

Da rimarcare che, su alcune pagine social degli U2, è stata rilanciata l'indiscrezione di un possibile ingresso a sorpresa di Andrea Bocelli nel corso del mega concerto. Per i fan, la presenza del tenore italiano rappresenterebbe la ciliegina sulla torta ad un evento destinato a restare nella storia della musica. #concerti