Forbes ha stilato la classifica delle attrici più pagate e la prima in classifica è Emma Stone, dietro di lei Jennifer Lawrence e poi Jennifer Aniston. Questo primo posto lo ha raggiunto grazie alla vittoria del Premio Oscar come miglior attrice protagonista per il musical 'La La Land', pellicola che ha ricevuto ben sei statuette e che ha incassato 445 milioni di dollari in tutto il mondo.

La carriera da attrice non è stata affatto in discesa per Emma

La sua carriera, però, non è partita subito alla grande, anche lei ha subito umiliazioni e porte chiuse in faccia. Ecco cosa ha raccontato: 'Il provino peggiore della mia vita è stato quello in cui mi hanno chiesto di non leggere la sceneggiatura.

Pubblicità
Pubblicità

Mi ha dato un pezzo di carta con un monologo: dovevo entrare nella stanza e recitare davanti la macchina da presa. Appena ho chinato lo sguardo sul foglio hanno iniziato a urlarmi anche se me lo avevano appena consegnato. Io ero sconvolta, perché c'era questa persona che gridava “non è professionalità, se fai così non lavorerai mai!” Ero una 16enne e mi sono messa a piangere'. Al #Cinema ha debuttato con il film 'Suxbad – Tre menti sopra il pelo'.

Dopo le prima difficoltà è riuscita a lavorare per i migliori registi

Ha detto: 'Sono stata fortunata nell'incontrare una casting director che mi ha dato fiducia e mi ha scelta per “Suxbad”. Io l'avevo incontrata anni prima per un'altra cosa, lei ha avuto un flash. Si è ricordata di me, mi ha fatto andare a Los Angeles per un fine settimana, dandomi la possibilità di fare il mio primo film.

Pubblicità

Senza di lei non so se avrei potuto fare tutte le altre cose che ho fatto in seguito. Per me lei è stata provvidenziale, è un ricordo bellissimo'. Tra gli altri film vanno ricordati 'Easy Girl' di Will Gluck, 'Crazy, Stupid, Love' di Glenn Ficarra e John Requa, 'The Help' di Tate Taylor e 'Gangster Squad' di Ruben Fleischer. Da non dimenticare le due pellicole di Marc Webb 'The Amazing Spider-Man' e 'The Amazing Spider-Man – Il potere di Electro'. Set che le hanno fatto conoscere l'attore Andrew Garfield con cui è stata fidanzata per un po'. Sono arrivati, poi, due film di Woody Allen 'Magic in the Moonlight' e 'Irrational Man'. Poi Alejandro González Iňárritu l'ha voluta per 'Birdman' e Cameron Crowe l'ha chiamata per 'Sotto il cielo delle Hawaii'. La vera e propria consacrazione è arrivata con l'interpretazione della cameriera aspirante attrice Mia per Damien Chazelle nel suo 'La La Land' che, oltre all'Oscar, le ha fatto guadagnare la Coppa Volpi alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e un Golden Globe.

Pubblicità

Il suo prossimo progetto sarà un film molto importante e delicato

La prossima pellicola che la vedrà protagonista insieme a Steve Carell sarà 'La battaglia dei sessi' in uscita a settembre in America. La storia è incentrata sulla molto conosciuta partita di tennis del '73 in cui la tennista americana Billie Jean King (Stone) ha battuto Bobby Riggs, tennista tre volte numero 1 a Wimbledon durante gli anni '40 (Carell). La giocatrice è stata una militante per la lotta al sessismo nello sport.

#Forbes #emmastone