Per molti lettori “duri e puri” i #fumetti sono ancora un mondo da scoprire, a volte guardati anche con una certa diffidenza se paragonati ai libri tradizionali. Eppure negli ultimi anni il mercato del fumetto ha assunto maggiore peso nell’editoria italiana e non solo. Sarà merito delle trasposizioni cinematografiche, sempre più frequenti e spettacolari, spesso collegate fra loro – basti pensare all’Universo Marvel – o dell’attenzione crescente verso le #graphic novel, che hanno fatto da ponte tra letteratura e comics, allargando il bacino di utenza e conquistando molti lettori di romanzi. L’esempio più famoso è Zerocalcare, autore di spicco di questi ultimi anni, arrivato secondo nel 2015 al Premio Strega Giovani con il suo “Dimentica il mio nome”.

Pubblicità
Pubblicità

I fumetti nell’editoria 'tradizionale'

Confinati fino ad ora (quasi esclusivamente) ad un mercato di settore e alla pubblicazione presso case editrici specializzate, i fumetti con la loro nuova vita hanno attirato l’attenzione delle cosiddette case editrici tradizionali. Già lo scorso marzo è nata Mondadori Oscar Ink, una nuova etichetta Mondadori specializzata in comics americani, italiani e franco-belgi. In maggio, La Nave di Teseo di Elisabetta Sgarbi ha acquisito il 67% delle azioni di Oblomov Edizioni, marchio creato da Igort. Parlando di quest’ultimo, la Sgarbi ha dichiarato: “Ho guardato con curiosità al mondo della graphic novel e ho sempre seguito con ammirazione il suo lavoro come editore, come autore e come artista. L’acquisizione di Oblomov – ha continuato – è un arricchimento in un ambito editoriale in crescita e quanto mai in linea con le passioni del ‘capitano’ della Nave di Teseo, Umberto Eco”.

Pubblicità

Feltrinelli Comics

In questo fermento editoriale, anche la #feltrinelli ha deciso di dedicarsi a graphic novel e comic book con una collana che debutterà a inizio 2018. Feltrinelli Comics sarà curata da Tito Faraci, autore di varie storie per “Topolino”, “Dylan Dog”, “Lupo Alberto” e “Diabolik”, solo per citarne alcune, e vedrà la collaborazione di altri grandi nomi del fumetto come Roberto Recchioni (“Dylan Dog”), Giacomo Bevilacqua (“A Panda piace”), Sio, creatore di “Scottecs”, Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, autori della graphic novel “Peppino Impastato: un giullare contro la mafia”.

Dal pop ai temi sociali, la collana collegherà il mondo dei fumetti ad altre forme espressive, come la letteratura, con opere firmate da Daniel Pennac e Pino Cacucci, la musica con Lo Stato Sociale e Luca Genovese, il cinema e lo sport. Con una decina di volumi già in lavorazione, Feltrinelli Comics sarà presentata al Lucca Comics & Games 2017 il prossimo 3 novembre, presso l’Auditorium Banca del Monte alle ore 15. Alla presentazione interverranno il curatore Faraci e gli autori Recchioni, Bevilacqua, Rizzo e Bonaccorso.