Pip Boy, l'ultimissimo lavoro di Glasond è fuori ora acquistabile su Bandcamp e ascoltabile gratuitamente su Spotify o Soundcloud. A soli 17 anni il rapper ha già due dischi al seguito, Asmoday e il nuovissimo Pip Boy prodotto per l'etichetta indipendente Asmoday Mafia x Glasond. Abbiamo passato un po' di tempo con Glasond ed ecco la sua intervista:

Chi è Glasond?

Francesco D'Alessandro in arte Glasond è un rapper classe 2000 proveniente dalla cittadina di Bisignano, a nord di Cosenza, in #Calabria.

Quando hai iniziato a fare #rap?

Ho iniziato a 13-14 anni a farlo seriamente, ma lo ascolto da quando ho 9 anni, sono cresciuto con Fabri Fibra.

Pubblicità
Pubblicità

Il primo #disco che comprai fu Controcultura, successivamente iniziai a studiare altri generi per poi ripiegare sul rap nel 2013 con Salmo e Nitro. Mi allontanai dal rap italiano per ritornarci quando iniziarono a saltare fuori i primi progetti trap di spessore (Crack Musica, XDVR) e dunque già nella primavera del 2016 iniziai a fare pezzi simil-trap. Sempre nel 2016 doveva uscire il mio primo disco, Asmoday, che avevo scritto quando avevo 15 anni, ma che ho ultimato a 16. Lo feci uscire a gennaio del 2017, il disco conteneva 12 tracce di cui una skit parodica (io e la GVNGDROGV, un collettivo lol rap di cui faccio parte, sviluppammo appunto una hit simile a 'Bailando', dal carattere irrisorio). In Asmoday c'è anche una collaborazione con uno dei miei rapper preferiti e obbiettivamente uno di quelli più avanti nella scena italiana, vale a dire Caneda, che ascoltavo già nel 2012.

Pubblicità

Nel nuovo disco, Pip Boy, che sta avendo un successo molto più tangibile di Asmoday, e che è uscito ad Agosto (è un lavoro molto più maturo), ho deciso di inserire solo featuring con gente della mia zona.

Parlaci di Pip Boy, c'è una traccia alla quale sei particolarmente legato?

Il pezzo di Pip Boy a cui sono più legato è sicuramente Nightcrawler, un pezzo gothic trap che parla appunto della mia regione, la Calabria, dunque dei problemi, della criminalità e dell'ignoranza che affliggono la mia terra. Tutto il disco, però, è vario sia come argomenti che come sound, e si può sicuramente riscontrare questo aspetto al primo ascolto.

Scrivi di getto oppure in modo più ragionato?

Scrivo principalmente di getto, anche se sottopongo ad un labor limae faticosissimo qualsiasi barra e qualsiasi flow di ogni pezzo. Vario nei contenuti, posso parlarti di p*****e e droga e di situazioni della Calabria sia con toni critici sia in maniera scherzosa e per certi versi anche nichilista (odio usare questo termine che ormai sul web è sinonimo di c*****e ma è necessario).

Pubblicità

Quali sono gli artisti che ti hanno ispirato di più durante la tua formazione?

Gli artisti che mi hanno ispirato di più in Italia sono stati sicuramente Fibra e Salmo, anche se ultimamente seguo moltissimo Axos e Tedua. Gestendo Trap Your City sono ovviamente anche un fan della trap e sono stato fra i primi a spingere artisti come la DPG e Sfera Ebbasta. Attualmente mi sto concentrando, però, sul creare qualcosa di mio, come potete sentire in Nightcrawler, qualcosa di misto fra il rap meridionale e quello americano. L'artista che mi ispira più di tutti, insomma, probabilmente per la sua versatilità, è Asap Rocky. Io punto, infatti,a diventare l'Asap Rocky italiano, anche se ho solo 17 anni e c'è ancora tanto da fare.

Da come è possibile notare nell'album, sei un fan di Fallout, qual è il tuo preferito?

Il quarto sicuramente anche se il terzo è storia.

Pip Boy, singolo estratto dall'omonimo album è disponibile da oggi su Youtube!