Pubblicità
Pubblicità

#fabri fibra ha compiuto il 17 ottobre scorso 41 anni, nonostante ciò continua ad essere uno dei rapper più apprezzati in Italia, non solo dai suoi coetanei ma anche e soprattutto dai giovanissimi, come testimoniano gli eccellenti risultati di 'Fenomeno', il suo ultimo album uscito il 7 aprile 2017.

Il disco ha infatti ottenuto la certificazione di disco di platino dalla FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) in meno di sei mesi, superando in maniera significativa i numeri di 'Squallor', il suo precedente album pubblicato nel 2015, che si era fermato al traguardo intermedio del disco d'oro.

L'uomo nel mirino

Il rapper classe 1976 continua quindi ad essere un punto di riferimento imprescindibile in quel complesso e variegato mosaico che è la scena rap italiana, tanto per il pubblico, quanto per i nuovi rapper, che abitualmente rendono omaggio alla sua figura umana e artistica.

Pubblicità

E' altrettanto vero però che l'autore di 'Turbe Giovanili' continua ad essere al centro di molte polemiche sul web e sui social, come ad esempio quelle scaturite dal suo ruolo di testimonial per una recente campagna pubblicitaria della wind, o quelle relative all'ormai storico scontro mediatico in atto con Fedez, iniziato quando, anni fa, il giudice di #X Factor criticò pubblicamente la musica dell'autore di 'Fenomeno' durante una puntata del noto talent show di Sky.

Insomma, oggi come ieri Fabri Fibra è al centro dell'attenzione mediatica, di conseguenza le sue interviste continuano ad essere argomento di dibattito dentro e fuori la comunità hip hop italiana.

Il gran rifiuto

Ultimo esempio in tal senso è un'intervista rilasciata da Fibra per 'Il Venerdì', successivamente rilanciata dal noto sito Dagospia, durante la quale il rapper di Senigallia ha dichiarato di aver rifiutato il ruolo di giudice a X Factor, rinunciando ad una somma complessiva di un milione di euro, queste le sue parole: 'Ti danno tutti quei soldi per non fare più rap.

Pubblicità

[...] In programmi come quello ci vado solo se mi pagano per suonare.'

La notizia è stata accolta in maniera estremamente positiva dai fan del rapper: analogamente a quanto era accaduto un anno fa – quando Salmo, un altro pezzo da novanta della scena rap italiana, aveva fatto delle dichiarazioni analoghe, affermando di avere rifiutato il ruolo di giudice a X Factor – la comunità hip hop italiana ha riconosciuto a Fabri Fibra la legittimità ed il valore artistico, ma anche e soprattutto etico, di una scelta assolutamente non scontata. #Fedez