Pubblicità
Pubblicità

#Como torna ad illuminarsi d'#Arte: è partita la seconda edizione di 8208 Lighting Design Festival, a Como, dal 4 al 24 novembre 2017. Cos'è 8208? É un asteroide dedicato ad Alessandro Volta e tale numero indica il legame con la Fondazione Alessandro Volta, che appunto promuove il festival, insieme al Comune di Como. L'evento di arte contemporanea coinvolge molti luoghi della città e diversi artisti e designer, che quest'anno hanno affrontato il concetto del ‘Boundary’, ovvero del confine.

Le diverse interpretazioni del tema del Boundary, attraverso la luce

A Porta Torre possiamo vedere l'opera di Daniela di Maro, dal titolo Inner Voice, con un'installazione creata per far percepire il rapporto tra l'interno e l'esterno di Como: a poca distanza da Porta Torre vi sono dei microfoni, collegati a delle luci colorate direzionali, nei quali i passanti possono parlare e a seconda dell'intensità delle loro voci genereranno diversità di luce.

Pubblicità

In via Pretorio si può ammirare invece Casaluce, di Massimo Uberti: la struttura è data dalla luce, che la crea e la rende manifesta, per sperimentare il limite, la vertigine e il desiderio utopico di una nuova società come reale emozione. Nei Giardini del Tempio Voltiano si può osservare Waves, del trio VENIVIDIMULTIPLEX, che offre l'impressione di una surreale camminata su righe galleggianti, che manifestano quindi una sineddoche del lago di Como, che si estende verso la città. Ed è sempre in questa zona che si ammirano le coloratissime corde che collegano diversi alberi, facenti parte dell'opera Horizontal Interference di Kasjo Studio, che crea un'immagine davvero poetica e suggestiva, soprattutto se vista di notte. Al Molo di Sant'Agostino vi è invece l'installazione di Marco Barotti, dal titolo Imaginary Division, dove i confini, da sempre motivo di ostilità, si unificano in una sola opera, dipendendo l'uno dall'altro.

Pubblicità

E ancora, a Villa Bernasconi, a Cernobbio, c'è Cocoon, di Vikas Patil, un bozzolo di fili colorati dove il visitatore può entrare, per potersi ritirare in un ambiente felice e meditativo.

Gli eventi di luce a Como da vedere

Fino al 24 novembre, durante la sera e la notte, i principali #monumenti di Como cambiano colore, esprimendo tutta la loro bellezza con una luce blu, che ne esalta le loro strutture. L'11 novembre al Teatro Sociale di Como la serata sarà all'insegna del connubio tra arte e tecnologia, con performance live e musica elettronica. Nella Pinacoteca Civica, a ingresso libero, dal 5 novembre al 7 gennaio 2018, si potrà accedere alla mostra Black Light Art, una sorprendente esperienza sensoriale fatta di luce bianca, luce nera e buio, che insieme cambieranno ciclicamente gli ambienti, lasciando che le opere si possano vestire di nuovi colori e forme. Un'esperienza non solo da guardare, ma da vivere.

Per essere sempre aggiornati su tematiche artistiche e culturali è possibile cliccare il tasto Segui, posto in alto nella pagina.