Camminare in ambienti naturali e lontani dalle città vuol dire avventurarsi alla scoperta di luoghi non serviti dalle nostre comodità quotidiane. Prepararsi a un #trekking in sicurezza non vuol dire prepararsi al peggio, quindi caricarsi di attrezzatura, ma semplicemente avere accortezza nell'adottare buone pratiche.

Le buone pratiche per un trekking in sicurezza

La prima e più importante scelta da fare è sulla calzatura. Una scelta errata della scarpa potrebbe compromettervi l'intera giornata di escursione: prima di scegliere per uno scarpone pesante oppure una scarpa da trekking leggera, accertatevi sempre sulle condizioni del terreno.

Pubblicità
Pubblicità

Soprattutto d'estate con le alte temperature fate molta attenzione alla scarpa da indossare. Perdersi nella natura potrebbe essere romantico, ma non certo piacevole, soprattutto se siete ai primi trekking. Mappa cartacea nello zaino, un applicazione installata sullo smartphone e anche una bussola in tasca potrebbero mettervi al riparo da brutte esperienze.

Studiare bene l'escursione

Prima di intraprendere il trekking, il consiglio fondamentale è di studiare e preparare bene l'escursione, soprattutto per calcolare le scorte di cibo e acqua. Che sia un cammino di poche ore o tutta la giornata, la preparazione consiste nel capire quanta acqua portare per non appesantire troppo lo zaino, ma neanche starne senza. Per quanto riguarda il cibo, il discorso è diverso: valutare bene la lunghezza e la difficoltà del trekking consiste nel portare con sé la dose di giuste calorie per avere sempre energie nuove, ma senza esagerare.

Pubblicità

Il meteo per sua natura è imprevedibile, i metereologi analizzano e studiano al meglio, ma soprattutto in montagna i cambiamenti climatici sono repentini e velocissimi. Per questo motivo è sempre bene avere l'abbigliamento da pioggia, e un cambio di vestiti asciutto e riparato in un posto sicuro dello zaino.

Accessori fondamentali per la sicurezza

Ci sono alcuni accessori che vengono sottovalutati dai principianti, ma che sono fondamentali per la propria sicurezza e il proprio benessere. Si tratta della crema solare e degli occhiali da sole con lenti che assicurino la protezione dai raggi ultravioletti. La crema solare è importante perché soprattutto nei teatri di escursione di alta montagna, poche ore di esposizione potrebbero causare un'insolazione, che potrebbe trasformarsi in nausea e malessere. Infine, una cosa che non deve mai mancare nello zaino di un escursionista, che sia principiante o a un livello avanzato, è il kit da pronto soccorso. Per piccole escoriazioni, infortuni o tagli, è sempre bene avere il necessario per un rapido intervento. #escursione montagna #salute