Da quando l'aviazione civile ha preso il largo, il numero dei passeggeri che ogni anno solcano i cieli del pianeta è costantemente aumentato tanto che, secondo le ultime statistiche, quotidianamente sopra le nostre teste volano oltre 23mila aeromobili, destinati a raddoppiare entro il 2035. Nel 2016 sono stati staccati a livello globale circa 3,8 miliardi di biglietti aerei e anche se la paura di volare è ancora oggi piuttosto diffusa, il rapporto incidenti/passeggeri qualifica il trasporto aereo come il mezzo più sicuro per spostarsi. Ma atterrare in alcuni aeroporti del mondo può essere un'esperienza davvero adrenalinica, ed i piloti sono costretti ad operare con un margine d'errore ridottissimo [VIDEO].

Pubblicità
Pubblicità

Vediamo i casi più eclatanti.

L'aeroporto dell'Isola caraibica di Saint Martin

La pista di atterraggio è stata costruita a ridosso delle spiagge e gli aerei che atterrano nella paradisiaca isola passano poche decine di metri sopra la testa dei bagnanti. E' considerato uno degli aeroporti più pericolosi del pianeta e anche assistere all'atterraggio è qualcosa di insolito ed emozionante, tanto che la spiaggia vicina all'#Aeroporto è diventata una vera e propria attrazione turistica; sul web sono presenti numerosi video.

L'aeroporto di Saint Barth

La pista dell'aeroporto dell'isola di Saint Barth, nelle Antille francesi è stato costruito tra una collina ed il mare. In un contesto del genere anche un eventuale piccolo errore di un pilota può trasformarsi in tragedia. E' impiegato prevalentemente da piccoli velivoli monomotore, ma si è guadagnato la fama di essere uno degli aeroporti più pericolosi del mondo.

Pubblicità

L'aeroporto di Courchevel

Situato nel bel mezzo delle Alpi francesi, lo scalo di Courchevel è il più alto d'Europa, ed è uno dei più piccoli. Atterrare tra le montagne è un'esperienza emozionante, resa ancora più adrenalinica dalla modesta lunghezza della pista. Ma il rischio di incidenti, in caso di errori, è elevato.

L'aeroporto di Madera

L'aeroporto dell'isola portoghese di Madera è ritenuto uno dei più pericolosi a causa delle forti raffiche di vento che frequentemente interessano la zona. Forte vento che rende più pericolosi e spettacolari gli atterraggi, alcuni dei quali veramente da cardiopalma.

L'aeroporto di Gibilterra

Alle prese con la mancanza di spazi, pur di avere un aeroporto proprio l'enclave britannica in territorio spagnolo lo ha costruito a ridosso delle abitazioni, inoltre la pista di decollo e atterraggio è attraversata da una strada transitata da pedoni e automobili. Per consentire il decollo e l'atterraggio dell'aeromobili il traffico viene chiuso con dei passaggi a livello ogni volta che parte o arriva un aereo.

#Vacanze