La presenza di altre forme di vita nell’Universo e gli avvistamenti UFO sono due fenomeni che hanno poco a che vedere l’uno con l’altro, almeno per la scienza. Benché ci siano molti astrofisici che ritengono più che possibile lo sviluppo della vita in altri luoghi dell’immenso spazio, non credono affatto che gli avvistamenti #UFO siano qualcosa di concreto (e tanto meno di alieno). L’errore umano nel valutare un particolare fenomeno sarebbero quindi l’unica causa possibile. Non la pensano però così i numerosi testimoni che si sono trovati, spesso anche molto vicini, ad oggetti volanti non identificati. Gli ufologi ritengono che si stia preparando il mondo per venire a conoscenza di #vita aliena e credono addirittura che la #NASA stia organizzando una finta invasione aliena.

Pubblicità
Pubblicità

La teoria del progetto Blue Beam

A far discutere è il lancio di un razzo della NASA avvenuto il 29 giugno che ha colorato il cielo con abbaglianti luci verdi, blu e rosse. L’insolito spettacolo è stato avvistato dal North Carolina fino a New York, ed è stato definito dall’agenzia stessa su Twitter come "una prima esposizione di fuochi d'artificio del giorno dell’Indipendenza”. Sono stati rilasciati circa 10 contenitori dalle dimensioni di classiche lattine (come quelle della birra), ognuna delle quali è servita per la formazione di una nuvola artificiale e di un particolare colore. Alle stazioni di polizia in seguito a questo avvenimento, sono giunte migliaia di segnalazioni di gente impaurita che non sapeva cosa stessa accadendo.

Secondo i teorici della cospirazione però, questa sarebbe tutta una mossa per procedere con il progetto “Blue Beam”, ovvero rendere il cielo una sorta di schermo LCD sul quale successivamente verranno proiettati ologrammi per simulare un’invasione aliena.

Pubblicità

“Sembrava proprio un’invasione aliena e questo ha spinto molta gente a chiamare il 911 e a intasare i centralini”, ha commentato in un video il gestore del famoso canale youtube secureteam10, che vanta quasi un milione di iscritti.

Ma perché si dovrebbe simulare un’invasione? Secondo questa teoria, simulando un attacco dallo spazio le popolazioni accetterebbero senza alcun problema di unirsi tutte sotto la stessa bandiera, formando in questo modo un unico governo globale, in gergo conosciuto con il nome di Nuovo Ordine Mondiale. Non tutti però sono d'accordo. Per gli scettici la NASA non ha fatto altro che effettuare un test e come sempre non sono mancate strampalate ipotesi che non hanno alcun fondamento scientifico.