Un grosso asteroide è passato a sole 76 mila miglia dalla Terra ed è stato individuato dagli scienziati solo dopo tre giorni dal suo passaggio. Gli astronomi da sempre sostengono che sia impossibile individuare i tantissimi meteoriti che passano vicino alla Terra ogni giorno e che siamo completamente incapaci di prevenire la devastazione che questi potrebbero arrecare. Ad esempio, secondo un evangelista, la fine del mondo avverrà a breve [VIDEO], e una delle possibili cause potrebbe essere proprio la collisione con un asteroide.

Un asteroide grande come un Boeing 747

L'asteroide 2017 001, della grandezza di un boeing-737, è stato individuato il 23 luglio, tre giorni dopo il suo passaggio avvenuto a circa un terzo della distanza tra la Terra e la Luna.

Pubblicità
Pubblicità

Questa grande roccia, nonostante le dimensioni, ha sfiorato il nostro pianeta a una velocità di 11.369 miglia all'ora e gli astronomi non solo non l'hanno individuato, ma non si sono accorti di niente. Gli studiosi si sono giustificati dicendo che la roccia era di un colore molto scuro e non riflessivo e per questo non sono riusciti a vederla subito. Si è stimato che l'asteroide potesse essere grande dagli 82 ai 256 piedi di larghezza (dai 25 ai 78 metri). Il grosso meteorite è stato individuato dal telescopio ATLAS-MLO a Mauna Loa, nelle Hawaii -almeno secondo quanto dichiarato da Eddie Irzarry, ambasciatore della #NASA Solar System-. A piedi 82-256, l'asteroide sarebbe stato tre volte più grande della roccia spaziale di Chelyabinsk che nel 2013 esplose sulla Russia. Molti asteroidi passano nei nostri cieli e sono visibili anche a occhio nudo, tanto che spesso vengono scambiati per presunti UFO.

Pubblicità

La NASA costantemente al lavoro

Fortunatamente l'asteroide in questione non ha arrecato danni, volando in sicurezza oltre la Terra ad una distanza di circa 76.448 miglia (123.031 km). Questo tipo di asteroide, anche se fosse caduto sulla Terra, non avrebbe potuto causare la distruzione mondiale, poiché è di dimensioni troppo piccole. Resta il fatto, però, di non essere stato individuato in anticipo e questo ci fa capire la pericolosità di questi oggetti e ci avverte che in ogni momento un asteroide può passare indisturbato e sfiorare la Terra senza essere visto in tempo.

Proprio per questo la NASA negli ultimi mesi ha lavorato duramente studiando attraverso supercomputer simulazioni 3D che potrebbero aiutarci a capire il comportamento di questi meteoriti una volta che abbiano passato l'atmosfera. Thomas Zurbuchen, amministratore associato della direzione scientifica della NASA di Washington, avrebbe dichiarato che anche se gli #Asteroidi sono difficili da individuare e controllare, oggi con le potenti tecnologie a nostra disposizione, abbiamo la capacità di rispondere a una minaccia d'impatto grazie a continue osservazioni, previsioni e pianificazioni delle loro reazioni.

Pubblicità

Tanti sono gli oggetti misteriosi che si vedono volare nei cieli del nostro pianeta, e alcuni sono di difficile identificazione come i presunti UFO avvistati a Paestum. Nell'attesa di notizie certe non ci resta che aspettare il parere degli esperti. #scienza