Pubblicità
Pubblicità

Dai funghi alle coperte, dagli insetti ai sassi, nel corpo di alcuni pazienti sono stati rinvenuti oggetti di ogni tipo. Un chirurgo, nel corso della sua carriera, durante un intervento si può trovare davanti di tutto: tappi, aghi, giocattoli e molto altro ancora, 'reperti' curiosi che possono essere ingeriti [VIDEO]accidentalmente e potrebbero mettere in pericolo la vita di una persona. La cosa ancora più incredibile, è che il paziente spesso chiede al medico che lo ha operato di restituire ciò che è stato trovato all'interno del suo corpo. Ma quali sono questi oggetti? Di seguito elenchiamo i 10 reperti chirurgici più curiosi. #chirurgia #Salute bambini

La lista degli oggetti più incredibili trovati da chirurghi

  • Tra le cose più assurde mai trovate da un chirurgo, una coperta. Si trattava però di una molto sottile ad uso chirurgico che da piegata non superava i 10 centimetri quadrati di dimensione. Un 'ricordino' lasciato al paziente dagli assistenti o dai medici nel corso di una precedente operazione, cucita dentro il suo corpo. La coperta si era impregnata di liquidi organici fino a gonfiarsi, costringendo il malcapitato a un nuovo intervento;
  • Altro reperto incredibile, un fungo. Una signora americana ne aveva ingerito uno tutto intero e così, avendo la caratteristica di assorbire acqua, si era gonfiato fino a raggiungere 7 centimetri di diametro causandole una pericolosa occlusione intestinale: se non si fosse sottoposta all'intervento, la donna avrebbe perduto in modo definitivo il proprio intestino;
  • Sassi: si, proprio così, ed erano ben 200. Dei chirurghi cinesi li hanno estratti dallo stomaco di una paziente che accusava da giorni un fortissimo dolore addominale. Le pietre sembra fossero state ingerite dalla donna che, a quanto pare, aveva delle bizzarre abitudini alimentari;
  • Lenti a contatto: 27, quelle estratte dall’occhio di una 50enne. Gli oculisti non volevano crederci, tanto era incredibile la scoperta: la donna usava da anni lenti a contatto usa e getta che, senza togliere quella che già era stata applicata, sovrapponeva una sull'altra sulla pupilla. Incollate tra loro non sono riusciti a staccarle nemmeno i chirurghi. La cosa più curiosa? Incredibilmente non accusava alcun fastidio, a parte la secchezza oculare;
  • Tra gli oggetti più strani rinvenuti nel corpo di un essere umano, 40 coltelli. L'uomo ha spiegato, con assoluta noncuranza, che aveva un 'irrefrenabile impulso di mangiare coltelli'. Ancora non si capisce come sia possibile che non gli abbiano perforato organi interni;
  • Un pesce intero nell'intestino: questa sembra quasi una bufala e strappa un sorriso, invece è vera. L'uomo si è difeso raccontando che 'l'intruso' si era infilato nel suo corpo attraverso l'ano, mentre nuotava in uno stagno. Alla fine si è scoperto che era ubriaco, quando se lo è inserito da solo;
  • Uno scarafaggio: l'insetto si è infilato nelle narici di una donna cinese, scavando all'interno. Per fortuna la donna si è accorta subito dell'intruso a causa del fortissimo dolore, ed è corsa immediatamente in #Ospedale dove i chirurghi lo hanno estratto ancora vivo. Se l'insetto fosse morto all'interno del suo naso, avrebbe potuto causare una grave infezione al cervello.
  • Capelli nello stomaco di una ragazza: questo si sono trovati davanti dei chirurghi indiani. In seguito si è scoperto che la giovane paziente mangiava da anni i suoi stessi capelli, un impulso irrefrenabile chiamato 'Tricofagia'. Nel corso del tempo la massa di capelli si era trasformato in un grosso groviglio che impediva la normale alimentazione; e, ancora più incredibile, si è poi scoperto che la ragazza lo faceva per dimagrire;
  • Un tappino di penna nei polmoni: un bambino americano di 7 anni, a un certo punto ha aspirato il piccolissimo oggetto senza accorgersene. Nessun medico si era mai accorto che la tosse persistente di cui soffriva era dovuto a questo: il ragazzo aveva circa 30 anni, quando si è sottoposto a intervento per la rimozione del tappino, dopo ulteriori indagini che ne hanno verificato la presenza. La tosse è poi scomparsa;
  • Concludiamo con uno dei casi più incredibili al mondo: un vietnamita ha tenuto per 18 anni, all'interno del suo corpo, delle forbici chirurgiche. I medici o gli assistenti se le erano dimenticate durante un' operazione di parecchi anni prima. Nonostante accusasse dolori continui, l'uomo non aveva mai cercato di fare nulla per risolvere il problema.