Pubblicità
Pubblicità

Una curiosità che almeno una volta nella vita è balenata nella mente di tutti noi: se trovassi una #borsa piena di soldi in strada cosa farei? La legge in merito parla chiaro e non lascia adito ad ulteriori interpretazioni, stabilendo che non è possibile tenere per sé qualsiasi oggetto o denaro smarrito.

Prendo i soldi e li consegno alla polizia?

La maggior parte delle persone non è a conoscenza del fatto che esiste una procedura specifica in caso di ritrovamento di oggetti smarriti, anche se si tratta di denaro. A tal proposito ci sono tante leggende popolari che, in realtà, ignorano il fatto che quando si trovano degli oggetti o dei soldi di persone sconosciute, c'è l'obbligo di consegnarli alla polizia o ai carabinieri.

Pubblicità

Quando si recupera un oggetto perduto che possa consentire di risalire al legittimo proprietario, come un portafogli o uno smartphone, la legge prevede che questi vadano necessariamente consegnati ad un ufficio di polizia. Le forze dell'ordine, dal canto loro, sono obbligate a rilasciare apposito verbale di rinvenimento ed a verificare, tramite le denunce di smarrimento o furto, se possono risalire al legittimo proprietario per procedere con la restituzione.

Se trovo del denaro ho diritto ad una ricompensa?

Nel caso in cui, passeggiando in strada o in qualsiasi luogo pubblico, un soggetto dovesse trovare una borsa contenente del denaro, avrebbe l'obbligo di consegnarla. La procedura, infatti, parla chiaro: qualunque sia la provenienza del denaro, esso deve essere restituito al legittimo proprietario, e di conseguenza chi ha effettuato il ritrovamento deve portare il materiale in questione agli uffici comunali dove il sindaco - o una persona da lui delegata - prende in custodia la somma smarrita e provvede a pubblicare un avviso presso l'albo pretorio del Comune, in attesa che il legittimo proprietario si faccia vivo.

Pubblicità

Ricompensa prevista se viene trovato il proprietario?

La normativa, come abbiamo accennato in precedenza, prevede che il Comune emetta un pubblico avviso presso l'albo pretorio, il quale sarà rinnovato di volta in volta fino alla durata di un anno. Trascorso questo periodo, se non si è presentato nessuno per effettuare la rivendicazione, il denaro viene assegnato a chi l'ha trovato. Invece se il legittimo proprietario dovesse rispondere all'avviso, dimostrando tramite apposita documentazione di essere il titolare dei soldi, la legge prevede che ci sia un diritto di ricompensa. Quest'ultima è quantificabile tra la decima e la ventesima parte della somma recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Se trovo dei soldi in strada e li tengo per me?

Al di là di quello che potrebbe essere l'aspetto etico della vicenda, nel caso in cui un individuo avesse rivenuto in strada una valigia con dei soldi, decidendo di tenerla per sé, tale condotta verrebbe punita dalla legge [VIDEO]come violazione del #codice penale.

Pubblicità

Infatti si rischia di incorrere nel reato di appropriazione indebita e, nel caso in cui il denaro in questione dovesse essere facilmente riconducibile ad un proprietario, la pena diventerebbe più severa. La situazione peggiorerebbe ulteriormente, qualora si trattasse di soldi provenienti da attività illecite.