Pubblicità
Pubblicità

‘Voglio andare ad Alghero in compagnia di uno straniero’. Avesse scritto nel 2017 il tormentone estivo di 31 anni fa Giuni Russo probabilmente avrebbe scelto un’altra meta per la sua fuga d’amore. Lontano dai 42 gradi della località sarda in provincia di Sassari e dalla morsa di #Lucifero. Il primo week end d’agosto segnerà #temperature africane in molte città d’Italia. Nelle grandi città, nell'entroterra appenninico e sulle isole si arriverà sopra i quaranta gradi ma in alcuni casi il corpo arriverà a percepire una temperatura che sfiorerà i cinquanta grandi. Una situazione estrema che in alcune località sarà fronteggiata con misure straordinarie.

Pubblicità

La bolla sahariana dovrebbe dare tregua al Belpaese dalla sera del sei agosto. Dal Nord Atlantico sono in arrivo correnti fredde che abbatteranno gradualmente il fronte di alta pressione che in questi giorni ha messo ko l’Italia. Le regioni settentrionali saranno le prime a beneficiare dell’atteso refrigerio. Nel giro di poche ore, le temperature subiranno un crollo vertiginoso.

San Lorenzo con il rischio temporali

In diverse città italiane si registrerà un calo termico di almeno dieci gradi. Lo scontro tra le masse di area fredda ed il fronte caldo determinerà fenomeni estremi. Secondo gli esperti del #meteo.it dalla sera di domenica sei agosto violenti temporali interesseranno diverse regioni dell’Italia settentrionale. Dopo essere penetrata dalla Valle del Rodano la bassa pressione si insedierà definitivamente sul mediterraneo tra il 10 ed il 12 agosto con il rischio di rovinare la notte di San Lorenzo di tanti appassionati di stelle cadenti.

Pubblicità

Dall'altra parte verranno esauditi i desideri di chi non vede l’ora di tornare a respirare dopo aver boccheggiato per diversi giorni.

Ferragosto con temperature gradevoli

In questa fase piogge e temporali dovrebbe spostarsi al centro ed al sud Italia e chiudere definitivamente la fase più calda dell’estate 2017. Secondo le proiezioni dei meteorologi i casi estremi registrati tra fine luglio ed inizio agosto non dovrebbero riproporsi da ferragosto in poi. Le temperature dovrebbero tornare nella norma del periodo e l’anticiclone delle Azzorre dovrebbe garantire tempo stabile con tassi di umidità non particolarmente elevati. In sintesi un clima ideale per trascorrere al meglio le vacanze ma anche per evitare bagni di sudore durante gli orari di lavoro.