Una romantica notte davanti ad un falò in spiaggia con il naso all’insù a caccia di #Stelle cadenti e desideri da realizzare. Il 10 agosto si rinnova la magia della notte di San Lorenzo con diverse associazioni astrofile che hanno voluto abbinare l’atteso evento al vino e alla poesia. Nettare degli dei a parte gli appassionati di astronomia dovranno pazientare qualche ora prima di assistere ad uno degli spettacoli più attesi dell’anno. In tanti non rinunceranno alla tradizione ma in realtà sarà il week end il momento clou dello spettacolo naturale offerto dal firmamento. Secondo gli studiosi il picco è previsto tra l’undici e il tredici agosto.

Pubblicità
Pubblicità

Il fenomeno delle stelle cadenti viene definito dagli esperti anche Perseidi perché i corpi luminosi sembrano provenire dalla costellazione di Perseo. Da sempre gli studiosi affermano che i giorni a ridosso del Ferragosto sono quelli in cui lo spettacolo luminoso offre gli effetti migliori a livello visivo.

L'ostacolo parziale della super luna

Quest’anno per gli appassionati di astronomia potrebbero restare parzialmente delusi. L’esperto meteo della Nasa, Bill Cooke, ha dichiarato a Space.com che, a causa dell’intesa luminosità della #luna si dovrebbero vedere 40-50 meteoriti all'ora invece dei consueti 80/100. A determinare questa variazione sarà l’eccezionale luce che emanerà il satellite terrestre. Nei giorni della Perseidi la luna sarà tre quarti piena e brillerà come raramente è accaduto in passato.

Pubblicità

Per rassicurare romantici innamorati, studiosi del settore e semplici spettatori Cooke ha sottolineato che i meteoriti sono così luminosi che neanche la ‘luna speciale’ rovinerà lo spettacolo della notte di San Lorenzo.

'Il momento mgliore sarà dopo la mezzanotte'

Gizmodo Caitlin Ahrens, astronomo dell’Università di Arkansas, ha riferito che le Perseidi in questo periodo dell’anno diventano brillanti come Venere. ‘Il momento migliore per osservare il fenomeno delle stelle cadenti sarà dopo la mezzanotte’. Ahrens ha spiegato che non c’è bisogno di un telescopio o di un binocolo per ammirare le Perseidi. ‘Basta un cielo scuro e chiaro ed una buona compagnia: la doccia di stelle sarà visibile nitidamente’. Da rilevare che lo spettacolare evento è generato dall'incontro fra la Terra e le polveri lasciate dai passaggi della cometa Swift-Tuttle. L'Unione Astrofili Italiani ha ricordato che gli astri sono stati fonte di ispirazione dei più grandi poeti italiani. #Notte di San Lorenzo