Agosto è il mese delle vacanze e poterle passare in armonia, insieme ai propri figli sarebbe l'ideale. Molti genitori si terrorizzano e preferiscono fare le vacanze da soli, lasciando i bambini dai nonni o se più grandicelli facendoli partecipare come scouts in campeggio. I giudizi sulle varie scelte li lasciamo ad altri. Vediamo quali comportamenti debbono tenere i genitori per fare una vacanza all'insegna del divertimento e dell'armonia.

La premessa più importante

Aver scelto una località sia in montagna che vicino al mare dove i bambini possano divertirsi e i genitori riposarsi, l'ideale sarebbe scegliere un residence così si è più liberi, certo in albergo sarebbe più comodo, ma i bambini non amano i ristoranti perché odiano stare seduti a lungo, il pasto serve per assimilare energia e subito dopo pranzo, potrebbero giocare se, nel locale scelto ci fosse un'area gioco o uno spazio aperto.

Pubblicità
Pubblicità

Consigli ai genitori per una vacanza felice insieme ai propri figli

Prima della partenza, anzitutto bisognerebbe coinvolgere i bambini nell'organizzazione del viaggio:

  • preparare le valigie insieme a loro
  • inserire nello zaino giochi, libretti, fiabe e canzoncine da ascoltare
  • guardare su google maps il percorso del viaggio che è stato scelto
  • se il viaggio è lungo, in auto si potrebbero inventare a turno delle storie
  • fare giochi di parole e di numeri.
  • permettere loro di usare il tablet per viaggi molto lunghi.

All'arrivo e dopo due-tre giorni ci saranno da fare i compiti, se avete portato i loro libri e i quaderni, non fateli al loro posto, se non vogliono farli, non insistete e lasciateli andare a scuola senza averli eseguiti (se non avete paura della maestra!), oppure provate a leggere il libro di testo dato per le vacanze (senza addormentarvi), cercando di stimolare la loro curiosità.

Pubblicità

Durante la vacanza non siate eccessivamente rigidi e permettete ai bambini che sono abitudinari, di sconfinare fuori dalla routine, possono sporcarsi, correre, gridare e andare a letto più tardi. Per stare a contatto con i propri figli 24h su 24h ci vuole molta tolleranza specialmente durante i cosiddetti "capricci".

Se riuscite a gestire il tutto con molta calma capendo che il bambino sta esprimendo un proprio disagio e che voi dovete risolverlo allora la vacanza andrà nel verso giusto e sarete dei perfetti genitori che vivono in armonia con i propri figli. Ricordate sempre che quando saranno adolescenti le vacanze vorranno farle da soli! #parchi di divertimento #vacanze estive