Pubblicità
Pubblicità

Da molto tempo ormai gli esperti di #UFO e molti scienziati che collaborano con la NASA sono convinti che gli alieni siano tra noi da moltissimo tempo e somiglierebbero agli esseri umani. Infatti è solo di qualche giorno fa la notizia che un gruppo di scienziati e astronomi cacciatori di #alieni, che da tempo si sono dedicati alla ricerca di segni di vita dallo spazio profondo, avrebbero rilevato segnali inspiegabili provenienti da una galassia lontana. Per loro questa potrebbe essere la prova dell'esistenza della vita intelligente nello spazio.

15 segnali provenienti dallo spazio profondo

Breakthrough Listen, è questo il nome del gruppo di scienziati che si dedicano alla ricerca di segni di vita provenienti dallo spazio, ha rilevato ben 15 segnali provenienti da un misterioso cluster di stelle nello spazio profondo.

Pubblicità

Gli scienziati non possono escludere la possibilità che queste frequenze arrivino da un pianeta dove ci sia una civiltà aliena. Questo segnale è simile ad una rapida scossa radiofonica che si ripete continuamente. La fonte della trasmissione è stata denominata FRB 121102. Non si sa cosa generi l'FRB, ma è stata esclusa la possibilità che a generarlo siano le esplosioni delle stelle. All'inizio di quest'anno il Breakthrough Listen ha scoperto 11 segnali provenienti dallo spazio al Green Bank Telescope di West Virginia. Secondo i teorici del complotto gli avvistamenti UFO che non hanno spiegazioni razionali e che restano avvolti nel mistero non farebbero altro che confermare l'ipotesi che gli alieni siano già arrivati sulla Terra. Infatti non si riesce a trovare una spiegazione plausibile per l'avvistamento dell'UFO sulle montagne sacre canadesi. [VIDEO]

Gli FRB provengono da civiltà aliene?

Le spiegazioni possibili per i FRB, che scienziati di tutto il mondo stanno analizzando, variano dalle esplosioni di stelle alla rotazione di neutroni con campi magnetici estremamente forti, anche se molti sono convinti che siano fonti energetiche utilizzate da civiltà extraterrestri per il potere spaziale.

Pubblicità

Molti ricercatori sono convinti che anche se gli FRB provengono da civiltà aliene, queste sarebbero così lontane che è impossibile mettersi in contatto con loro. I segnali provengono infatti da una galassia che dista dal nostro Sistema Solare tre miliardi di anni luce ed inoltre il nostro Sistema Solare ha solo due miliardi di anni. Il Breakthrough Listen è stato creato nel 2015 dallo scienziato Stephen Hawking e dall'investitore Yuri Milner.

Stephen Hawking è da sempre convinto che anche se bisogna studiare e cercare prove certe sull'esistenza degli alieni e sui contatti di questi con l'umanità, bisogna sempre avere presente che questi potrebbero distruggere e conquistare il nostro pianeta. Anche le recenti scoperte di tombe a Nazca in Perù nel cui interno ci sarebbero mummie di presunta origine aliena non farebbero altro che confermare le teorie complottiste che gli alieni siano arrivati tra di noi già da molto tempo. Nell'attesa non ci resta che attendere il parere degli esperti. #scienza