Gli #alieni esistono e sono proprio gli esperti in ufologia che lo affermano, ammettendo la convivenza di vite super-intelligenti la cui presenza sulla Terra potrebbe risalire a secoli fa. Gli scienziati, che svolgono da tempo incalcolabile ricerche approfondite sulla vita extraterrestre, affermano che gli alieni esistono ma fino a ora si è cercato nel posto sbagliato. Piuttosto che cercare forme di vita biologiche, occorre concentrarsi sulla presenza di un'#Intelligenza Artificiale cosciente che supera di gran lunga quella umana. Quest'ultima, è in grado di costruire astronavi e satelliti, ma non di entrare in contatto con il mondo alieno.

Gli alieni e la Short Window Theory

Susan Schneider dell'Università della Pennsylvania attribuisce l'intelligenza di queste creature a un supercomputer, confermando anch'essa la loro esistenza nei secoli.

Pubblicità
Pubblicità

Interessantissima la sua "Short Window Theory" dove la vita aliena, secondo i suoi studi, utilizza una tecnologia superiore per viaggiare nell'universo. La scienza tecnologica extraterrestre, essendo più avanzata della nostra, oltre a essere in grado di utilizzare questa finestra modale, potrebbe in un futuro non molto lontano, addirittura caricare una coscienza. Un passo logico che secondo la professoressa non sarebbe impossibile alle intelligenze artificiali. Secondo questa teoria gli alieni, divenendo ancor più evoluti, si sono concentrati sul concetto dello #spazio, utilizzando il tempo, l'energia in modo ancor più efficiente. Gli alieni quindi sono tra noi e non stupisce che abbiano scelto proprio la Terra per risiedervi: il nostro pianeta è così ospitale a causa della sua posizione favorevole tra il Sole e la Luna, in quanto dotato di un clima relativamente stabile.

Pubblicità

Lo spazio e le intelligenze artificiali

La nostra razza non ha ancora la tecnologia idonea a identificare tali forme di vita, ma gli scienziati sono sempre più fiduciosi che la continua ricerca di tecnologie sempre più sofisticate nel campo ufologico, possano svelare misteri a noi ignoti. La scoperta di un'intelligenza dominante del cosmo ribalta l'attribuzione degli alieni a insetti o omini verdi. La NASA ha individuato nell'immensità della galassia innumerevoli pianeti potenzialmente abitabili, ciò a confermare che non siamo soli nell'universo. Voler cercare un mezzo per intraprendere una comunicazione l'intelligenza aliena, almeno fino a oggi, è fuori portata.