Il colpo di fulmine appena maggiorenne, un matrimonio pieno d'amore e illuminato da due splendidi figli. La trentaduenne Kristin Collier ha raccontato al Mirror la storia della sua love story con il #marito Fred. Nella circostanza tradimenti e violenze c'entrano poco con la decisione della coppia. A 44 anni il progettista inglese ha capito di non sentirsi a suo agio in 'giacca e cravatta'. La professionista ha spiegato che la svolta si è materializzata nel 2005 dopo la nascita del secondo figlio. 'Ho deciso di trascorrere una breve vacanza con i piccoli dalla nonna mentre mio marito è rimasto a casa per motivi di lavoro'. La donna ha spiegato di essere stata contattata telefonicamente da Fred.

Pubblicità
Pubblicità

'Mi ha spiegato che aveva l'esigenze di indossare abiti da donna ma non comprendevo il perché'. A quel punto l'uomo ha riferito alla moglie che non poteva più fingere e che qualcosa stava cambiando. 'In quel momento ho compreso di non aver colto alcuni segnali'. La trentaduenne ha precisato di aver ritrovato alcuni mesi prima un vestito strappato ed aver riconosciuto il profumo del marito su una delle sue vestaglie.

'Indossava le mie gonne, si sentiva imprigionato'

'Alla fine della telefonata ho detto a Fred che lo amavo e che avrei condiviso ogni sua scelta'. La donna ha precisato di non aver avuto il coraggio di comunicare alla madre quanto era accaduto. Kristin ha affermato di aver inizialmente provato rabbia perché il marito aveva sempre descritto il loro rapporto meraviglioso.

Pubblicità

'Parlava sempre della nostra vita felice ma in realtà era una menzogna. Non riuscivo a pensare a mio marito con gonna e tacchi'. L'esperta di marketing ha deciso di rientrare subito a casa per aver un confronto con il quarantaquattrenne. 'Mi ha detto che durante la mia assenza aveva indossato ogni giorno abiti femminili ed aveva compreso di sentirsi donna'. La trentaduenne ha sottolineato che in una prima fase ha cercato di tenere unità la famiglia per il bene dei figli. 'Fred mi ha spiegato che aveva tenuto imprigionata per troppo tempo la sua femminilità e che era il momento di liberarla'. Smaltita la rabbia iniziale Kristin è diventata sempre più complice di Fred aiutandolo a truccarsi e consigliandolo nelle scelta dei vestiti da indossare.

'Al suo fianco in occasione dell'operazione'

'Fred mi ha detto che era finalmente se stesso'. In questa fase la professionista inglese ha rimarcato di essere stata aiutata da un gruppo di sostegno chiamato 'TransFamily'. Fred è rinata con il nome di Seda ed ha deciso di iniziare il percorso di transizione.

Pubblicità

Nel frattempo la moglie ha informato i familiari della nuova situazione ed anche i figli, nonostante la giovane età, hanno compreso. 'Lo iniziarono a chiamare Maddy e lui disse che non sarebbe cambiato nulla tra di loro'. Nel 2013 ha accompagnato Seda in California per l'ultima operazione. 'Seda era sempre allegra e mai depressa mentre Fred viveva diversi alti e bassi e non aveva amici'. La coppia ha continuato a vivere sotto lo stesso tetto. 'Seda si è trasferita sul divano mentre io continuavo a dormire in camera da letto'. Nel frattempo Kristin si è innamorata del cinquantenne Richard e quest'ultimo ha deciso di andare a convivere con gli #ex ormai coniugi. 'Ci troviamo benissimo ed a distanza di tempo posso affermare che Seda ci ha insegnato ad amare le persone per quello che sono'. #femminilità