Andrea Bocelli nasce a Lajatico, in provincia di Pisa, 59 anni fa ed è un pilastro della #Musica classica in Italia e all'estero. Ha pubblicato nel corso della sua carriera 16 album di musica classica e pop, 3 raccolte e sono numerose le collaborazioni con artisti di spessore nazionale ed internazionale. I riconoscimenti ottenuti dall'artista sono parecchi e anche di un certo spessore: ad esempio nel 2010 viene inciso il suo nome nella Walk of Fame di Hollywood. Ultimamente è uscito anche il film ispirato alla sua vita: 'La musica del silenzio', diretto dal regista Micheal Radford ed è stato proiettato nei grandi schermi italiani dal 18 al 20 settembre.

Pubblicità
Pubblicità

Il 15 settembre è andato in onda il programma Andrea Bocelli Show, uno spettacolo benefico in diretta dal Colosseo che lo ha reso il personaggio di spicco della serata. Nonostante questo artista dia dei buoni motivi per parlare di sè, ci sono degli aspetti della sua vita che non tutti conoscono, eccone qui alcuni.

Quella pallonata che lo rese cieco

La credenza che il grande Andrea Bocelli sia nato cieco non è corretta: subito dopo la sua nascita era ipovedente, condizione causata da un glaucoma congenito. Egli subì delle operazioni ma la situazione non migliorò: dall'occhio sinistro buio totale e dal destro riusciva a malapena a distinguere luci, ombre e contorni. Nonostante questa difficoltà Andrea Bocelli si descrive come un bambino molto vivace, dinamico e amante del calcio.

Pubblicità

Fu proprio durante una partita a calcio all'età di 12 anni che ricevette una pallonata in faccia, quell'evento lo portò alla cecità.

Le sue origini e i cambiamenti

I suoi genitori avevano un'azienda agricola a Lajatico che si occupava di trattori e strumenti dediti all'attività dei campi. Il cantante passò l'infanzia a contatto con la campagna e la vita rurale a cui attualmente è molto affezionato; ancora oggi con il fratello e la sua famiglia coltiva l'hobby di produrre vino e altri prodotti tipici della sua terra. Inoltre l'ex officina dei suoi genitori non esiste più: al suo posto l'11 Marzo dell'anno in corso è stato inaugurato una Food Court, ossia uno spazio dedito alla ristorazione e alla degustazione, e un museo riguardante la vita, gli affetti e la carriera dell'artista.

Le sue lauree

Andrea ottiene la sua prima laurea nel 1986 in giurisprudenza presso l'università di Pisa, successivamente lavorò per circa un anno nello studio di un avvocato. Durante questo percorso universitario egli si dedicò comunque alla musica: suonava e cantava coltivando quell'hobby che in fondo sognava diventasse la sua occupazione a tempo pieno.

Pubblicità

Il 22 ottobre del 2013 con una tesi sul canto lirico si laurea come Maestro in canto, presso il conservatorio Puccini di La Spezia. Il cantante ha ottenuto questo riconoscimento lo stesso giorno in cui uscii il suo cd-dvd 'Love in Portofino': quando carriera e vita privata vanno allo stesso tempo!

Recentemente, nel 29 ottobre 2016, l'artista riceve inoltre una laurea honoris causa in Filologia Moderna conferitagli dal dipartimento degli studi umanistici di Macerata. Lusingato ed emozionato tenne un discorso sull'importanza della letteratura e dell'uso terapeutico della musica che va riconosciuto e compreso fino in fondo; inoltre si esibì cantando l'Ave Maria in onore delle vittime colpite dal terremoto. Andrea fu lieto di aver ottenuto questo riconoscimento in questo posto poiché anche sua moglie Veronica Berti si laureò in questa città.

La filantropia

Il 29 Dicembre 2010 il cantante partecipa al concerto chiamato Notte Illuminata al Teatro Verdi di Pisa, il ricavato fu dato all'Associazione Arpa, una organizzazione non lucrativa con lo scopo di promuovere la ricerca e la formazione nei campi della Sanità. Andrea assunse anche il ruolo di Presidenza Onoraria all'interno di questa O.N:L.U.S, poiché lui stesso dichiarò la salute come un bene primario e in tempi recenti ha proposto di attuare un progetto riguardante la lotta contro il dolore.

Nel Novembre 2011 fonda la Andrea Bocelli Foundation a Los Angeles, dando prova della sua umanità e della sua solidarietà. La sua associazione è dedita alla ricerca scientifica, all'aiuto nei confronti delle fasce più povere d'Italia e al sostegno nei confronti dei paesi in via di sviluppo. Inoltre sta portando avanti un progetto chiamato Mit Fifth Sense Project che mira a progettare uno strumento che permetta ai non vedenti la libertà di muoversi nell'ambiente circostante, permettendo così alla persona con disabilità una indipendenza. La sede di questa iniziativa è tutt'ora a Lajatico, il suo paese natale.

L'opposizione al Festival asiatico

Il 16 Giugno 2017 lancia un appello sui social con la parlamentare Michela Vittoria Brambilla. Il motivo? L'abuso di carne canina che ha luogo in molti Paesi asiatici. All'interno di questo video compare il suo cane Chopin e sono toccanti le parole che il tenore utilizza per promuovere l'amore per questi amici fidati. E' esplicito il messaggio: non maltrattare questa specie animale che da anni vive nelle nostre case e rende la nostra vita più colorata e gioiosa. Il pensiero è valido e giusto, ma le altre specie animali che giornalmente vengono sfruttate, maltrattate e uccise crudelmente?

Andrea Bocelli è un esempio per tutti coloro che hanno un sogno e vogliono realizzarlo. La sua tenacia, grinta e dedizione sono evidenti e traspare dalla sua persona un ottimismo che non ha mai perso nonostante le difficoltà incontrate. La sua carriera, ma anche la sua vita come spettro più ampio, sono la testimonianza che con il sudore e la determinazione si può ottenere qualsiasi cosa. #Toscana #Curiosità