Nei tempi più antichi, la medicina non era come la si conosce oggi, e non tutti potevano permettersi un farmaco piuttosto che un altro. Sarà capitato a tutti, da bambini, che per un mal di pancia la nonna ci abbia fatto un 'canarino', ossia acqua bollita con alloro, camomilla ed una spruzzata di limone. Di seguito elencati alcuni rimedi naturali per abbassare la febbre, per un'intossicazione alimentare, o un forte mal di gola.

Per la febbre

In attesa di procurare la tachipirina, si può tentare di far abbassare la febbre con un decotto di basilico. Bastano quattro foglie di basilico fresco, un cucchiaino di quello secco, in una tazza di acqua.

Pubblicità
Pubblicità

Portare ad ebollizione, e lasciare bollire per tre minuti. Filtrare,e addolcire con il miele o con lo zucchero. Ha un sapore delicato e piacevole, per grandi e piccini.

Mal di gola e placche

In caso di bruciore della gola, arrossamento e comparsa di placche, un ottimo risultato lo si ottiene con una tisana allo zenzero e limone. Tagliare un pezzetto di radice di zenzero, grande quanto l'unghia del pollice circa, o mezzo cucchiaino in polvere, e mettere a bollire per 4 minuti circa in 200 ml di acqua. Addolcire con del miele e spremere il succo di mezzo limone. Bere ancora tiepido. Una tazzina da caffè tre quattro volte al giorno per un paio di giorni.

Intossicazione alimentare

Dopo una bella mangiata, spesso in molti si sentono appesantiti e nauseati. E in tanti ricorrono alla biochetasi, ma c'è un'erba aromatica di uso comune, che se usata per fate una tisana, può essere considerata l'equivalente naturale del suddetto farmaco: la salvia.

Pubblicità

Bastano 5 foglie, o un cucchiaino nel caso si abbia secca, e un bicchiere di acqua. Far bollire per circa tre minuti e bere senza l'aggiunta di zucchero. E' bene sapere che nella settimana premestruale mangiare una mandorla al giorno aiuta a lenire i dolori del ciclo.

Per alleviare acidità e bruciore di stomaco:

Per questo fastidioso problema è ottimo l'utilizzo delle pale più nuove e tenere del fico d'India. Basta prenderne una e facendo attenzione, sbucciarla privandola delle spine, tagliare a pezzi e mangiare. Ottima anche preparata ad insalata come contorno.

Nausee di gravidanza

Per ovviare a questo fastidioso disturbo, di cui soffrono la maggior parte di donne in dolce attesa, vi sono vari rimedi tra cui la tisana alla salvia sopra scritta, dove in questo caso possiamo addolcire il sapore con del miele. Può aiutare anche masticare una foglia di menta fresca. In alternativa è consigliabile una fetta sottile di patata cruda da mangiare. #consigli #decotti