Il nuovo cioccolato #Rosa è naturale perché si ottiene senza aggiunta di coloranti artificiali. E' la quarta varietà del cibo più amato dai golosi di tutto il mondo e non, dopo il cioccolato nero fondente, il cioccolato al latte e quello bianco. forse non raggiungerà la diffusione del cioccolato classico ma sarà certamente il più fotografato su Instagram, dal momento che con quel colore risulta nettamente il più "fotogenico". La nuova varietà è stata introdotta ben 80 anni dopo l'ultima, che è il cioccolato bianco, ed è stata ottenuta dopo molti esperimenti durati quasi 13 anni da parte di un'azienda svizzera, la Barry Callebaut di Zurigo. L'azienda dolciaria è specializzata nella produzione di #cacao e derivati e per ora custodisce gelosamente il segreto della ricetta del cacao rosa.

Pubblicità
Pubblicità

I creatori della Barry Callebaut ne descrivono soltanto il sapore che è meno zuccherino del cioccolato al latte, con un retrogusto acidulo e un lievissimo sapore di frutti rossi. Creatori che assicurano e documentano come il colore rosa sia del tutto naturale, ottenuto senza alcuna aggiunta di additivi o coloranti artificiali e neanche di origine naturale. Il colore e l'aroma inconfondibili sono stati ottenuto selezionando nel corso degli anni le fave di cacao da cui si ottiene e riuscendo ad ottenerne una specie con pigmenti rosa in Costa d'Avorio, Ecuador e Brasile. Le fave con i pigmenti rosa danno quindi origine alla quarta varietà mondiale di cioccolato, il Ruby Chocolate.

Rosa e naturale

Forse il nuovo cioccolato è più sano di quello al latte e sicuramente di quello bianco, dal momento che, anche se la composizione è per ora un segreto, si vocifera che le tavolette di cioccolato rosa possano derivare esclusivamente dalle fave di cacao, senza aggiunta di latte o burro di cacao.

Pubblicità

La "presentazione ufficiale" al pubblico è avvenuta il 5 settembre scorso in occasione di un grande evento legato al mondo dell'alimentazione, a Shanghai, in Cina. Manca poco al suo assaggio: l'azienda si sta preparando al lancio sui mercati mondiali preparando le vendite ai distributori e saranno necessari minimo 6 o 8 mesi perché il Ruby Chocolate arrivi sugli scaffali dei nostri negozi. L'agenzia indipendente Haystack, che effettua ricerche per i mercati internazionali e i consumatori, considera il nuovo cioccolato un prodotto vincente perché incontra le esigenze dei consumatori in misura maggiore di altri tipi di cioccolato. Si prevede che il Ruby venga proposto in tutte le numerose categorie in cui ora si presentano gli altri 3 tipi di cioccolato.