Pubblicità
Pubblicità

Sono milioni ogni giorno gli uomini e le donne di tutto il mondo che si radono i peli della barba, delle gambe, sotto le ascelle o in altre parti del corpo. E molte di queste persone sono convinte che la pratica porti i peli a crescere in modo più rigoglioso, diventando più spessi e più forti. Ma è davvero così? I giornalisti del Business Insider sono andati a chiederlo a Kurt Stenn, un biologo che per oltre trent'anni ha studiato i peli [VIDEO]. Vediamo cosa è emerso.

Il parere dell'esperto

La convinzione che la rasatura renda la peluria più massiccia sarebbe destituita di fondamento: "non ci sono prove ne evidenze che dimostrino che sia vero", afferma il dottor Stenn, che però spiega a cosa sia dovuta questa percezione.

Pubblicità

"Dopo che non si tagliano i peli per diverso tempo questi appaiono molto sottili, ma poi dopo la rasatura si vedono rispuntare più spessi. Ed effettivamente la parte inferiore dei peli che vengono rasati è più spessa".

Rasandosi viene tagliata la parte più fine del pelo, mentre rimane la base che è più spessa. Crescendo i peli tendono ad assottigliarsi per l'attrito, ma inizialmente sembrano più spessi. Ed è questa parte più robusta la prima a spuntare dopo una rasatura, dando la sensazione che i peli siano più spessi. Ma poi con il tempo questi si assottigliano. Mentre il fatto che ricrescano più robusti è una convinzione errata, il fatto che dopo la #depilazione i peli siano portati a ricrescere più in fretta è vero. "Se lo tagliate, il pelo è stimolato a crescere".

Depilazione intima e falsi miti

Sempre in materia di false convinzioni legate alla depilazione [VIDEO], molte persone credono che la depilazione intima sia una pratica positiva e che favorisce l'igiene intima, "rimuovendo i peli dove potrebbero annidarsi sporco e batteri".

Pubblicità

In realtà è vero l'esatto contrario. I peli pubici hanno una funzione protettiva, e rimuoverli può favorire l'azione di funghi e batteri.

Rimuovere i peli della zona intima aumenta il rischio di infezioni e persino la possibilità di contrarre malattie sessualmente trasmissibili, come il Papillomavirus (Hpv), herpes, funghi e verruche vaginali. E anche utilizzando il preservativo non cambia nulla, in quanto questo non protegge la zona pubica. Rimuovere totalmente i peli pubici aggredisce le mucose vaginali, ma questo non significa che il pelo non possa essere "sfoltito": la cosa fondamentale è lasciarne abbastanza nella zona centrale del pube. #scienza