Pubblicità
Pubblicità

I teorici della cospirazione sono convinti che sabato 23 settembre 2017, il mitico Pianeta X sarà visibile per la prima volta. Il corpo celeste in questione starebbe attraversando il Sistema Solare, dirigendosi verso la Terra. Già precedentemente si era parlato di questa data, quando i cospirazionisti cristiani si erano rifatti ai versi della Bibbia, che annuncerebbero l'Apocalisse [VIDEO]. La NASA ha subito cercato di smentire e tranquillizzare tutti, ma i complottisti sono tornati all'attacco, convinti che proprio in questo giorno avverrà la fine del mondo. Andiamo a vedere insieme la notizia.

Sarà il 23 settembre il giorno dell'Apocalisse?

I complottisti temono che #Nibiru, avvicinandosi alla Terra, possa generare un'enorme tensione gravitazionale che potrebbe causare lo spostamento dei poli della Terra ed innescare terremoti, eruzioni vulcaniche e tsunami.

Pubblicità

L'Apocalisse colpirà maggiormente 7 città e ci saranno 3 regioni che saranno da evitare. La NASA ha dichiarato che questa notizia è falsa ed ha inoltre negato l'esistenza di Nibiru [VIDEO]. Alcuni astronomi, però, avrebbero trovato le prove dell'esistenza di questo pianeta che sarebbe quattro volte più grande della Terra. Per questo uno degli esponenti principali del movimento "Nibiru Cataclysm", in un'intervista al Daily Star Online, avrebbe indicato i luoghi dove rifugiarsi se la profezia si dovesse avverare. David Meade avrebbe previsto l'Apocalisse per il giorno 23 settembre nel suo libro "Planet X – The 2017 Arrival", basandosi su alcuni versi della Bibbia.

Cosa accadrebbe se la profezia si avverasse?

Meade ha dichiarato che, quando arriverà questo pianeta, non ci si dovrà trovare assolutamente in una grande città.

Pubblicità

Questo perché le metropoli diventerebbero potenzialmente luoghi ideali per crimini, per le rivolte e per i saccheggi. Secondo lo scrittore le autorità dovrebbero stilare un piano di emergenza per trasferire rapidamente le popolazioni da qualsiasi grande area metropolitana, come Los Angeles, New York o Chicago, in posti più sicuri. Invece, San Francisco, Oakland, l'intero bacino di Los Angeles, Anchorage, l'Alaska, Seattle e Washington sarebbero le città più pericolose a causa dei terremoti. Quindi ci si dovrebbe allontanare da questi luoghi. Ma non sono solo i saccheggi o i terremoti o le eruzioni vulcaniche a preoccupare Mr Meade. Infatti Nibiru potrebbe provocare anche la fuoriuscita di radiazioni dalle centrali nucleari che si trovano sulla costa orientale e nel corridoio nordorientale. Il Pianeta X, inoltre, verrebbe seguito da asteroidi, nella sua corsa verso la Terra. Questi se atterrassero negli oceani provocherebbero tsunami catastrofici. Secondo alcuni complottisti anche l'aumento degli asteroidi che sfiorano la Terra sarebbe causato dall'avvicinarsi di Nibiru. Come sempre quando si parla di queste notizie, non bisogna cedere ad inutili allarmismi, poiché molto spesso si tratta soltanto di bufale. #alieni #UFO