Vi siete mai chiesti perché agli uragani vengono dati molto spesso nomi femminili? Diverse sono le ipotesi e le realtà su questo argomento, dove si specifica che i nomi degli uragani si decidono ancora prima della loro nascita. Alcune leggende metropolitane narrano che gli esperti che prevedono gli uragani li appellano con i nomi delle proprie mogli o fidanzate. Ma secondo altre fonti, l'#Uragano viene 'battezzato' da World Meterological Organization (WMO) scegliendo tra 24 lettere di un alfabeto. Per quanto riguarda i nomi degli uragani atlantici che vengono definiti anche come cicloni tropicali atlantici, vengono pensati dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale basandosi su una lista creata con diversi nomi, che poi anno dopo anno vengono proposti a rotazione.

Pubblicità
Pubblicità

Alcune lettere dell'alfabeto non si possono usare per creare i nomi degli uragani

Ci sono 21 nomi propri, tra quelli femminili e maschili, con i quali vengono nominati i possibili uragani che possono colpire la Terra, escludendo alcune lettere dell’alfabeto che non si possono usare, come u, q, x, y, z. Dopo aver esaurito tutti i nomi di una lista prestabilita si ricomincia da capo e ad inizio anno si passa ad un altra lista di nomi nuovi. Secondo Focus, la lista con i nomi che sono stati usati nel 2000 e nel 2006, sono stati usati anche nel 2012 e verrano riproposti anche nel 2018. Mentre per quanto riguarda i nomi che sono stati attribuiti ad uragani che hanno avuto dimensioni catastrofali, vengono eliminati definitivamente dalla lista, com'è stato ad esempio l'uragano Katrina, che nel 2005 si è manifestato come una vera tragedia vissuta a New Orleans.

Pubblicità

Oppure il caso di uragano Elena del 1985, che fu uno dei più forti e devastanti e per questo quel nome è stato tolto dalle liste ufficiali.

Come venivano creati i nomi degli uragani tanti anni fa?

L'organizzazione WMO nel dopoguerra propose di usare l’alfabeto militare per l’assegnazione dei nomi degli uragani e poi fine al 1979 decisero di dare solo nomi femminili. Questa decisione fu contestata dalle femministe che chiesero che gli uragani avessero anche nomi maschili e non esclusivamente femminili, una proposta che poi è stata accolta. Ma alcune liste contengono anche modalità e regole differenti che fanno riferimento a questi fenomeni naturali che si presentano in altre zone del pianeta, come le regioni australiane, Oceano Indiano, Filippine, Fiji ed altre zone simili. Mentre nell'antichità gli uragani venivano chiamati con il nome del santo patrono che si festeggiava il giorno stesso della tragedia naturale. #Clima #USA