Nibiru batte Kim Jong-un, il dittatore della Corea del Nord. Ma chi è Nibiru? Un altro "rocket man" secondo la formula del presidente americano Trump? No, in realtà Niburu sarebbe un pianeta [VIDEO], dal nome che pare uscito da un manga giapponese che, secondo una teoria-profezia apocalittica formulata dal numerologo cristiano #David Meade, minaccia di distruggere la terra più di quanto faccia, ormai ogni giorno, il leader coreano. In realtà la data prevista della #fine del mondo era proprio ieri. Ma sembra che niente sia accaduto. E, dopo che l'annuncio, diffuso su scala planetaria, è stato smontata punto per punto dalla Nasa, tramutandosi in colossale bufala, Meade è già corso ai ripari: ha detto di essere stato frainteso, e non si spiega perché, e ha formulato nuove previsioni.

Pubblicità
Pubblicità

Ha un libro da vendere.

La profezia

La premessa indispensabile è che l'annuncio della fine del mondo per ieri, è stata fatta dal numerologo David Meade in un libro diventato molto popolare nel Web dove si reperisce e sfoglia, dal titolo "Planet X – 2017 The Arrival”. Di lui si sa ben poco, eccetto che ha al suo attivo già una decina di pubblicazioni che sposano tesi complottiste. Ha studiato astronomia ma anche economia alla Midwestern University dell'Arizona. Ha ricavato la data da una sua particolare lettura della Bibbia, per lui libro di fede ma anche di scienza. Dai suoi calcoli, associando convergenze di numeri, allineamento di pianeti e delle costellazioni del Leone e della Vergine, la fine del mondo [VIDEO] doveva avvenire 33 giorni dopo l'eclissi che c'è stata in Usa, quindi il 23 settembre.

Pubblicità

E questo pianeta Niribu, il nono, annoiato dopo aver vagato milioni di anni, non attendeva altro che venirci addosso.

Fine del mondo o dell'intelligenza?

L'agenzia spaziale statunitense Nasa, inondata di sos e domande ansiogene, è uscita allo scoperto. Tante volte nella storia del mondo è stata annunciata la sua fine: le "fake news" hanno circolato in ogni tempo. Per la Nasa non c'è da allarmarsi. NIbiru non esiste, e se esistesse non sarebbe un problema. Il pianeta è stato "messo in circolazione" 20 anni fa, pezzo forte delle teorie del complotto. Ci sarebbe questo pianeta gigante in arrivo da remote regioni dello spazio e pronto a colpirci, tenuto nascosto all'umanità dai potenti della terra. 2003, 2012, poi 2017: di date per l'#Apocalisse non ne mancano. La Nasa sfodera semplici ragionamenti: se così fosse, se il pianeta stesse per colpirci, l'osservazione astronomica avrebbe osservato da un pezzo il suo movimento di avvicinamento.

Il pianeta X ci evita, il 'profeta' aggiusta il tiro

E ora ecco la svolta finale.

Pubblicità

Siccome la Nasa l'ha sbugiardato, il numerologo cristiano ha aggiustato il tiro e i numeri. Ha detto di essere stato frainteso. Il mondo non doveva finire ieri. Chi l'ha detto? Invece, segnatevi la data, a partire dal prossimo 21 ottobre, avremo 7 anni di guai, proprio come quando si rompe uno specchio: guerra nucleare e disastri naturali. Nibiru non si scontrerà più con la Terra, ma il suo passaggio farà slittare la crosta e i poli terrestri. Meade ha immediatamente aggiornato il suo libro on line. Ci saranno tempeste solari, tsunami, terremoti, ed eruzioni vulcaniche. Un asteroide denominato "Wormwood", tra i detriti del pianeta X, colpirà la terra. Gli scaffali dei supermercati resteranno vuoti, i bancomat saranno fuori uso, i distributori di benzina anche. La società sarà nel caos. Ma dopo questi 7 anni, arriverà un millennio di pace. Meade afferma che dopo l'eclisse solare americana, i recenti terremoti in Messico e gli uragani nei Caraibi sono tutti legati al Pianeta X. Quasi quasi era meglio la versione precedente.