Pubblicità
Pubblicità

Fare sei al Superenalotto, oppure acquistare il biglietto vincente della #lotteria Italia, o ancora ritrovarsi tra le mani un "Gratta e Vinci" milionario e poter smettere di lavorare per vivere di rendita è il sogno di molte persone, ma talvolta chi ha avuto un colpo di fortuna come questi si è visto rovinare la propria esistenza. Ecco alcuni casi di questi, che dovrebbero farci riflettere.

Il colpo di fortuna

Cosa faresti se improvvisamente fossi investito da una pioggia di soldi? Se nel tuo conto corrente arrivasse un bonifico con sei zeri? In molti estinguerebbero il mutuo e magari si comprerebbero una casa al mare, si licenzierebbero dal posto di lavoro, acquisterebbero un'automobile da sogno e si metterebbero a viaggiare.

Pubblicità

Queste sono le risposte più gettonate alla domanda "che cosa faresti se vincessi una grossa somma?". Ma un cambiamento di questo tipo generalmente non ha ripercussioni solo sul tenore di vita, ma anche sulle relazioni umane, e talvolta gli effetti possono essere distruttivi.

Quando la vincita ti rovina la vita

Nel 2005 una coppia inglese, Lara e Roger Griffiths ha vinto la bella cifra di 2,76 milioni di dollari. Si sono fatti una villa di lusso e hanno acquistato una supercar per girare il mondo. Ma la bella vita è durata appena cinque anni. Nel 2010 la casa - non coperta da assicurazione integrale - è stata distrutta da un incendio, e l'uomo ha abbandonato la moglie, che aveva scoperto di essere stata tradita, andandosene con la Porsche.

Vincita maggiore - e peggiore disgrazia - per Bud Post, un americano che grazie alla lotteria della Pennsylvania nel 1988 aveva portato a casa oltre 16 milioni di dollari.

Pubblicità

Nel giro di appena un anno non solo aveva perduto l'intera somma, ma ha persino rischiato la pelle in quanto suo fratello aveva ingaggiato un sicario per farlo fuori.

Dalla fabbrica al paradiso, andata e ritorno

Come cambierebbe la vita di un operaio che vince 10 milioni di dollari? E' quanto è capitato a Sharon Tirabassi, una ragazza madre che lavorava in una fabbrica. E che dopo aver speso fino all'ultimo centesimo, dopo 10 anni è dovuta tornare a lavorare part time. E tornare a lavorare per un misero stipendio dopo aver assaggiato la ricchezza non deve essere affatto facile.

Infine c'è chi deve convivere con il rimorso di avere acquistato un biglietto milionario, ma non averlo potuto riscuotere perché nel frattempo è andato smarrito. E' ciò che hanno vissuto Martyn e Kay Tott, una giovane coppia che ha incautamente perduto un biglietto vincente da ben 5 milioni di dollari. #gioco d'azzardo