Pubblicità
Pubblicità
2

Quando non esistevano le comodità a cui siamo abituati oggi, di cui nemmeno ci accorgiamo perchè diventate "normali", le persone sopravvivevano grazie ad ingegnose tecniche messe a punto per soddisfare i bisogni [VIDEO].

Il Frigorifero è uno degli strumenti più importanti per la nostra quotidianità. Permette di conservare i cibi senza che si creino al suo interno batteri nocivi per la nostra salute, un tempo il metodo di conservazione usato, per evitare l'avariarsi dei cibi era utilizzare del ghiaccio o la salamoia, ma la popolazione Russa scoprì che mettere una rana nel latte evitava che quest ultimo si acidificasse e lo si poteva conservare anche per diversi giorni.

Pubblicità

Il taglia-unghie era sconosciuto e le unghia sono sempre esistite. Spesso, come in Cina, portare le ughia lunghe era quasi una moda ma questo comportava lo spezzarsi delle stesse prima o dopo, con un grado di dolore abbastanza alto. Nell'antica Roma invece le unghia venivano tagliate con gli scalpelli.

I mezzi di trasporto, oggi ci consentono di varcare grandi distanze in un tempo considerevolmente inferiore rispetto a quello impiegato dai nostri #antenati. Il primo mezzo che coprì grandi distanze con una velocità accettabile fu il Treno, ma anche prima del suo avvento la gente aveva, talvolta, necessità di spostarsi. I muli, i cavalli e delle case di pellegrinaggio che ospitavano i viaggiatori, i quali prima di partire stilavano un testamento.

L'orologio è uno degli strumenti che più comunemente usiamo per renderci conto del punto in cui si trova la nostra giornata lavorativa, in passato per scandire il tempo si usava la luce del sole, l'artenativa era il fuoco, e questo essendo flebile non permetteva una concentrazione efficace.

Pubblicità

Bisognava quindi adattarsi, il corpo aveva un "meccanismo biologico" grazie alla produzione di particolari ormoni, che portavano a svegliarsi proprio quando la luce del sole era maggiore.

La carta igienica è sicuramente molto importante in determinati momenti "del bisogno", un tempo non conoscendo il rischio di virulente malattie, gli antichi romani usavano pulirsi tutti con la stessa spugna. Poco più tardi si cominciò a pulirsi con la parte interna delle pannocchie di mais, le quali erano sicuramente più igieniche in quanto una bastava solo per una persona e per una volta.

Il personal computer è oggi lo strumento più utilizzato per connettersi con altre realtà e circostanze, ci permette di fare calcoli in tempi brevissimi e di compiere operazioni laboriose con il minimo sforzo. In antichità la matematica non era inesistente, bensì alcuni uomini lavoravano come calcolatori e sono stati gli stessi a scoprire delle regole algebriche fondamentali.

Lavarsi i denti è buona norma igienica, gli spazzolini di setole dure, oggi lasciano spazio a quelli elettrici con testina tonda in grado di rimuovere qualsiasi forma di sporco.

Pubblicità

Pensiamo che i nostri avi, invece, utilizzavano sabbie particolari per rimuovere lo sporco ma in casi estrema povertà si utilizzavano dei cocci di vaso rotto, i quali essendo ruvidi permettevano di grattare via sia lo sporco che parte della dentatura, si utilizzava anche il terriccio, ma ci si rese conto del rischio infezioni e si utilizzarono quindi le setole presenti sul dorso del maiale.

L'evoluzione, grazie alla tecnologia messa a punto dalla mente umana, ha fatto rivelare un'importante crescita nella qualità della vita, con la presenza del ricordo si potrebbe apprezzare sicuramente di più l'agevolazione costruita dai nostri nonni, di quanto già non ci apprestiamo a fare. #usanze