Pubblicità
Pubblicità

Ci sono libri che non rappresentano solamente una storia, ma fanno parte di noi. Non si buttano mai, neanche durante le varie pulizie di biblioteche o scaffali. Invecchiano con noi, ed invecchiando è normale che inizino a rovinarsi e ad assumere degli odori sgradevoli. Esistono, però, dei metodi efficaci per eliminare la puzza di #muffa e continuare a conservare in modo impeccabile il proprio libro del cuore.

Mettere i libri all'aria aperta

La prima cosa da fare è quella di rimuovere il libro dalla biblioteca e lasciarlo per qualche ora all'aria aperta. Se è una brutta giornata, è possibile anche utilizzare un phone con temperatura impostata sul freddo, passandolo tra le pagine a bassa velocità.

Pubblicità

In questa prima fase è sconsigliatissimo utilizzare dei liquidi, perché aumenterebbero l'umidità all'interno e, in caso di muffa, accentuerebbero l'#odore sgradevole. Inoltre, vi ricordiamo che determinati prodotti possono sfumare l'inchiostro. Per fare in modo che ciò non accada, nella seconda fase si possono utilizzare delle alternative assolutamente naturali.

Prodotti naturali per pulire i libri

  • Il più efficace in assoluto è l'amido di mais: si può cospargere sulle pagine del libro con un pennello di seta, dopo averlo arieggiato.
  • In alternativa si può utilizzare anche il talco mentolato che si trova facilmente in farmacia. Bisogna versarlo, subito dopo aver arieggiato, tra le pagine, e poi sigillare il volume in un sacchetto di cellophane per una decina di giorni. Se il procedimento è stato praticato con successo, il libro risulterà non solo asciutto, ma anche con un buonissimo profumo di mentolo.
  • Il terzo metodo che vi consigliamo di seguire è quello di utilizzare del carbone. Questa tecnica necessita di due contenitori, uno più grande dell'altro: in fondo al recipiente più capiente bisogna inserire i pezzi di carbone, sui quali va adagiata la scatola più piccola contenente il testo. Si chiude il coperchio e si aspetta qualche giorno, in modo tale che il carbone assorba tutto l'odore.
  • Il quarto consiglio prevede l'utilizzo della lettiera per gatti, la cui sabbia è notoriamente assorbiodori. Il procedimento è simile a quello da seguire per il carbone: vi consigliamo di procurarvi due contenitori; in quello più grande versate la sabbia, sulla quale andrete ad adagiare il contenitore più piccolo contenente i #Libri. Questo metodo è in grado sia di eliminare l'odore, sia l'umidità che può causare la muffa.
  • L'ultimo metodo - ma non per importanza - consiste nell'utilizzo del caffè. I camionisti lo utilizzano per togliere il cattivo odore dai loro mezzi di trasporto. Per i volumi possiamo seguire lo stesso procedimento illustrato per il carbone e la sabbia: un barattolo di caffè sul fondo del contenitore più grande, e i libri, in questo caso, non vanno sistemati in una scatola più piccola, ma semplicemente intorno al barattolo. Successivamente bisogna chiudere il coperchio e lasciare che agisca per qualche giorno.