I sogni possono essere controllati. È la "scoperta" di uno scienziato australiano, che spiega come controllarli e indurre al #sogno lucido. Ma cosa si intende per 'sogno lucido'? È questa la domanda attorno alla quale gira la scoperta dello scienziato. Il sogno lucido è quando si sta sognando [VIDEO], e si è consci di farlo; il cervello è dunque in grado di 'osservare' e immagazzinare le azioni all'interno dello stesso, con una sorta di controllo della situazione nella quale si ci trova 'immersi'. Una bella sensazione dunque, specie se il sogno in questione è ambientato in uno scenario fantascientifico, o comunque in una realtà che non potrebbe per forza di cose concretizzarsi fuori dal #sonno.

Pubblicità
Pubblicità

C'è un modo per poter sognare e ricordare quanto successo sia durante che dopo il riposo?

Un sogno lucido, quali le tecniche?

Gli studi del Dr. Aspy (scienziato australiano citato ad inizio articolo) hanno cercato di sviluppare le tecniche per indurre il sogno lucido in maniera più semplice ed efficace. Dalle ricerche emerse, sono state stilate le tre tecniche migliori, eccole:

  • Testare la realtà: nel corso della giornata è consigliato 'controllare' l'ambiente circostante, per capire se si è immersi in un sogno o si sta svolgendo un'attività da lucidi.
  • Alzarsi per tornare a dormire: una tecnica utile potrebbe essere quella di dormire a razioni di poche ore (consigliate 5). Cosi facendo, si potrà entrare più facilmente nella fase REM (uno degli stadi del sonno, indispensabile per dormire bene) che facilita la possibilità di sognare.
  • MILD (induzione mnemonica dei sogni lucidi): procedura che consiste nel ripetersi nel cervello la frase: “La prossima volta che sognerò, mi ricorderò che sto sognando”. Questo durante una sorta di pausa fatta a distanza di 4/5 ore da quando si è deciso di andare a dormire.

Al termine degli esperimenti fatti con le tecniche appena elencate, sono emersi una serie di risultati interessanti e curiosi.

Pubblicità

La tecnica migliore è risultata essere quella MILD, grazie alla quale il 46% dei partecipanti all'esperimento son riusciti ad avere frequenti sogni lucidi. Sognare e controllare le emozioni potrebbe cosi essere utile per dormire meglio, favorendo la qualità della vita in generale, e diminuendo ansie e incubi che spesso 'ostacolano' il corso della giornata. Per rimanere aggiornati su altre news di curiosità [VIDEO], basta cliccare sul "Segui" posizionato vicino al nome dell'autore dell'articolo appena letto. #Curiosità