Pubblicità
Pubblicità

La #fine del mondo era stata fissata per il 23 settembre 2017, ma fortunatamente non è accaduto nulla durante questa data. L'autore del libro "Planet X-The Arrival", ovvero David Maede, in cui era stata scritta la presunta data dell'Apocalisse, ha spiegato perché non è successo niente il 23 settembre di quest'anno e ha fissato una nuova data per l'inizio dell'Armageddon. Nonostante ancora in molti credano alle profezie di David Maede, l'opinione pubblica sembra diventare sempre più scettica riguardo questo argomento. Andiamo desso a vedere nel dettaglio la notizia e stabiliamo perché non dobbiamo preoccuparci.

Bibbia e fine del mondo

Nonostante il sedicente numerologo cristiano David Maede formuli le sue profezie consulttando la #Bibbia, nel Vangelo di Marco è esplicitamente scritto che nessuno conosce la data dell'Armageddon, oltre Dio.

Pubblicità

Infatti, nel Testo Sacro cristiano, è proprio Gesù a parlare riferendosi all'Apocalisse, dicendo che: "In quanto alla data e all’ora, nessuno la conosce, né gli angeli nel cielo né il Figlio, ma solo il Padre". Inoltre, da un sondaggio condotto dal Daily Star, il 58% dei partecipanti ha affermato di non credere alle profezie sulla fine del mondo. Nonostante questo sono ancora molte le persone in giro per il mondo che caricano in rete filmati [VIDEO] di quelli che secondo loro sarebbero avvistamenti del mitico Nibiru, conosciuto anche come il Pianeta X, che secondo Maede sarebbe stato il responsabile dell'Armageddon.

David Maede

David Maede rimane ancora fermo nelle sue convinzioni, affermando che attualmente il Pianeta X si trovi nascosto fra Marte e la Terra e che la fine del mondo [VIDEO]avverrà fra il 20 novembre e il 20 dicembre di quest'anno.

Pubblicità

Come riporta il Daily Star, il cambio di data è stato giustificato dicendo che l'Apocalisse di Giovanni è di difficile interpretazione. Inoltre, Maede ha sottolineato che il periodo di tribolazioni di cui ci parla il Testo Sacro, che durerà 7 anni, avrà inizio il 21 ottobre. La Chiesa d'Inghilterra ha affermato che le dichiarazione di Maede sono basate su una scorretta interpretazione della Bibbia e quindi non hanno nessuna validità, mentre lo scienziato Brian Cox, ha dichiarato che il Pianeta X non esiste. Come sempre quando si parla di questi argomenti sta a voi scegliere cosa pensare, ricordando però di rimanere sempre con i piedi per terra e di non cedere ad inutili allarmismi.