Il jeans nasce a metà dell’ottocento per opera di un certo Levi Strauss, un capo concepito per i minatori della California in cerca d’oro, per via della robustezza del tessuto... in seguito diventano la divisa dei Cowboy alla conquista della nuova frontiera. Ma chi consacrerà definitivamente il #Denim come un must sarà il cinema negli anni ‘30, i jeans si trovano in tutti i film western sia sui protagonisti che sugli attori secondari. Negli anni ‘50 chi non ricorda il grande Marlon Brando ne 'Il selvaggio' indossa proprio jeans e giubbotto di pelle. Con il passare degli anni si capisce che quel tessuto così particolare e in un certo senso rigido esalta il corpo femminile e mette in evidenza una parte della donna...

Pubblicità
Pubblicità

avete capito quale; ed infatti si inizieranno a vedere pubblicità tutte al femminile per esaltare il capo in questione. Chi ha creduto proprio in questo è stato lo stilista Calvin Klein negli anni ‘80, la campagna pubblicitaria di quegli anni è diventata una parte importante tra gli annali della storia della #Moda.

I modelli: le passerelle Autunno/Inverno 2017-18

Il denim rappresenta da sempre il capo più difficile da indossare per una donna, sia per la varietà dei modelli presenti in commercio che per la scelta dell’occasione giusta in cui indossarlo, trovare il capo adatto alla propria morfologia è fondamentale per la riuscita dell’outfit.

Le passerelle per questo Autunno/Inverno ci presentano un ritorno al denim dal taglio classico, cinque tasche, vita alta, gamba dritta indossato con maglia di lana sblusata e ampia o classico collage pull corto.

Pubblicità

Il consiglio della Stylist

Non c’è una donna che almeno una volta nella vita non ha sognato di rientrare in quel suo “vecchio paio di jeans”... il denim non è un capo facile, anzi è insidioso e se non si sceglie il modello giusto rischia di evidenziare i difetti anziché valorizzarne le curve... ma vediamoli nel dettaglio:

Jeans classico boot cut: (gamba dritta, vita alta) questo modello diciamo che può essere indossato dalla maggior parte delle donne, non ha grosse controindicazioni...la vita alta allunga la figura, la gamba dritta ma non stretta non segna e non fascia.

Skinny Jeans: (gamba strettissima, vita bassa) questo modello esalta solo un fisico molto snello e longilineo.

Flare Jeans: (gamba larghissima, vita alta) questo è un modello abbastanza versatile, dona sia ad un fisico snello e longilineo che ad uno minuto ma solo se indossato ovviamente con zeppa o tacco, altrimenti l’effetto tappo è in agguato.

Il denim rappresenta la nostra seconda pelle, avere un modello che esalta il nostro fisico pronto nell’armadio è un trucco semplice che garantisce la riuscita in ogni occasione...

Pubblicità

un aperitivo, una cena informale, una cerimonia semplice magari in una tenuta di campagna indossato con un tacco con un colore in contrasto, oppure con un blazer nero è un maxi pendentif si è perfette anche in denim ware.

Con un paio di jeans e gli accessori giusti si potrebbe andare persino all’Eliseo parola di Inès de la Fressange. #shopping