Pubblicità
Pubblicità

Mangiare #Frutta e #verdura è fondamentale per una dieta sana, ma non tutti i consumatori sono consapevoli della quantità di residui di pesticidi presenti in questi alimenti. Per poterli produrre in quantità industriali e per eliminare i parassiti vengono utilizzati insetticidi, erbicidi e fungicidi, che inevitabilmente finiscono per raggiungere i nostri piatti. Secondo un recente studio americano in un alimento ci potrebbero essere resti di più #pesticidi insieme.

Gli alimenti contaminati

Questi sono, in ordine, i 12 alimenti tra frutta e verdura "più sporchi" del 2017, secondo l'elenco annuale preparato dal gruppo di lavoro ambientale (EWG), un'organizzazione no-profit dedicata alla protezione della salute e dell'ambiente:

  • Fragole
  • Spinaci
  • Pelati
  • Mele
  • Pesche
  • Pere
  • Ciliegie
  • Uva
  • Sedano
  • Pomodori
  • Peperoni dolci
  • Patate

In Europa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) afferma nel suo rapporto del 2017 che il 43,9% dei più di 84.000 campioni di cibo analizzati conteneva residui di antiparassitari, anche se in quantità entro il limite consentito.

Pubblicità

Inoltre, una relazione del 2014 di un'organizzazione della Spagna, ha concluso che il 64% dei pezzi analizzati presentava residui di due o più pesticidi e che il 21% presentava residui di oltre 5 pesticidi insieme. Fortunatamente, né il consumo di cibo né l'impiego di pesticidi è uniforme in tutti i Paesi, infatti in alcuni posti determinati pesticidi sono vietati rispetto che in altri.

L'effetto Cocktail

In generale, sia negli Stati Uniti che in Europa, la quantità rilevata di residui di pesticidi è molto piccola e non supera i limiti di controllo, tanto che le autorità dicono che non presentano nessun rischio per la salute. Ma ciò che preoccupa molti attivisti è l'esposizione combinata, anche se in piccole quantità, di molti antiparassitari in una sola volta, nota come "effetto cocktail".

Pubblicità

Nonostante le quantità rilevate non superino i limiti di controllo, troviamo troppi diversi pesticidi in un solo alimento, e dunque, viene aumentato il suo effetto tossico. L'effetto Cocktail non viene pero studiato e rilevato dalle industrie che mettono in commercio gli alimenti, poichè le prove di sicurezza dell'industria sono effettuate solo su un singolo pesticida. Esse, non hanno capito pero, che l'effetto di pesticidi combinati tra loro può essere molto più elevato rispetto alle singole sostanze isolate.

Le possibili problematiche dei pesticidi

Alcuni studi scientifici hanno dedotto che dobbiamo molte malattie e problematiche proprio all'ingerimento di sostanze tossiche come pesticidi combinati tra loro; questi "disagi" posso ad esempio essere: problemi di fertilità, la qualità dello sperma, con effetti sullo sviluppo del cervello nel grembo materno, cancro, problemi ormonali ed alterazione dello sviluppo, soprattutto nei bambini. Infatti, i bambini sono considerati i più sensibili all'effetto combinato dei pesticidi perché hanno meno peso corporeo rispetto agli adulti ed i loro organi si stanno ancora sviluppando.