Capita spesso che tutto quello che diamo per scontato abbia una storia lunga e complessa. Non sono un'eccezione le #bevande elencate qui di seguito.

1 Caffè

Il caffè è una bevanda ottenuta dalla macinazione dei semi di alcune specie di alberi del genere Coffea. Era noto già nel 900 d.C. e secondo un'antica leggenda, fu un pastore di nome Kaldi, in Etiopia, a notare che le sue capre erano più energiche quando ingerivano le bacche di un albero che fino a quel momento era stato ignorato. L'amore per questa bevanda si diffuse ben presto in tutto il mondo arabo e infine venne introdotta in Europa a partire da Venezia.

2 Tè

Apprezzato già nel 300 d.C., il tè è una delle bevande più conosciute.

Pubblicità
Pubblicità

I primi a berlo furono i monaci buddisti e fu attorno al 1000 d.C., durante la dinastia Song, che la preparazione del tè divenne un'arte e il suo consumo si diffuse anche in Giappone e in altre regioni dell'Estremo Oriente. Furono infine i portoghesi ad introdurlo in Europa. Inizialmente era molto amato in Francia e in Belgio e a partire dalla seconda metà del Seicento divenne uno sfiziio irrinunciabile nel Regno Unito.

3 Birra

Ottenuta dalla fermentazione del mosto del malto dell'orzo, la birra è probabilmente la più antica bevanda alcolica e risale ad oltre ottomila anni fa. I sumeri la amavano e presso questo popolo allungarla con l'acqua per truffare la clientela era un reato punito con la morte. Gli egizi invece la consideravano una bevanda di importanza religiosa e la bevevano sin dalla più tenera età.

Pubblicità

I greci non la producevano, ma la importavano dall'oriente per consumarla durante i giochi olimpici quando il vino era proibito. Nel Medioevo tornerà in voga in tutta Europa.

4 Vino

La scoperta del vino risale al Neolitico ed è probabilmente frutto di un caso dovuto al processo di fermentazione nei contenitori in cui veniva riposta l'uva. Molto amato dalle civiltà del Mediterraneo, fu la bevanda più consumata in età classica e presso i greci la sua capacità di abbattere le inibizioni sociali veniva sfruttata per favorire il dialogo nei simposi. Allora aveva una consistenza sciropposa, un contenuto alcolico maggiore rispetto a quello al quale siamo abituati e doveva essere allungato con l'acqua. Con la caduta dell'impero Romano la coltivazione della vite fu sempre meno diffusa sino al Medioevo, quando a salvare la cultura del vino furono le grande abbazie presenti in tutto il continente.

5 CocaCola

La Coca-Cola venne inventata nel lontano 1886 ad Atlanta dal farmacista statunitense John Pemberton.

Pubblicità

Inizialmente veniva impiegato come rimedio per il mal di testa ed era preparato con una miscela di foglie di coca e di estratto di noci di cola, da qui il nome. Quando le foglie di coca vennero messe al bando, questo ingrediente fu tolto dalla ricetta. E la ricetta venne venduta all'uomo d'affari Asa Candler. Attorno al 1920 la bevanda iniziò ad essere commercializzata in tutto il mondo. E al giorno d'oggi è difficile trovare un ristorante o un pub nel quale non sia venduta. #storiabevande