Pubblicità
Pubblicità

Non è la prima volta che diventa virale in rete una notizia molto bizzarra che riguarda gli alieni. Stavolta, un ex ufficiale della #Polizia dello Yorkshire occidentale ha dichiarato di aver dovuto abbandonare il lavoro dopo avere riferito ai suoi superiori il suo incontro con un #UFO. Molti scienziati sono convinti che gli alieni siano già tra noi da tempo e che potrebbero nascondersi nelle profondità degli oceani. La scoperta di due piramidi sottomarine [VIDEO] di presunta origine aliena non farebbe altro che confermare questa ipotesi. Ma andiamo a vedere la notizia.

E'stato veramente un rapimento alieno?

Alan Godfrey ha ora 70 anni e ha raccontato la storia nel suo libro "Who or What Were They".

Pubblicità

I suoi superiori, dopo aver ascoltato quello che gli era accaduto, hanno cercato di metterlo a tacere con tutti i mezzi a loro disposizione e gli hanno distrutto la carriera. Tutto è cominciato il 28 novembre del 1980, quando è stato testimone dell'avvistamento di un #Ufo a Todmorden. L'enorme oggetto volante di presunta origine aliena è stato avvistato da molti testimoni, al punto che questi sono stati intervistati anche da Frank Bough della BBC Breakfast. Alan, prestava servizio nella polizia da ben 9 anni, quando è stato chiamato alla periferia della città per un furto di bestiame a Burnley Road. Ad un certo punto ha visto un bus a poche centinaia di metri di distanza, ma quando si è avvicinato si è reso conto che non era un autobus ma una "grande massa" di forma ovale che ruotava a velocità impressionante ed era così bassa sulla strada che faceva scuotere i cespugli di lato alla strada.

Pubblicità

Nel momento in cui ha cercato di disegnare la forma dello strano oggetto sul suo blocco note, è stato abbagliato da uno scoppio di luce intensa.

Gli alieni comunicavano con lui telepaticamente

Da quel momento i suoi ricordi si fermavano a quando stava guidando l'auto sulla strada e aveva visto l'UFO che spariva. Quando è tornato alla stazione di polizia, si è reso conto che era trascorso molto più tempo di quello che credeva e che doveva aver perso conoscenza per circa 15 minuti. In un primo momento Alan, per paura di essere preso in giro, non ha raccontato niente di quello che gli era capitato. Quando pù tardi ha visto che parecchie persone erano state testimoni oculari della sua stessa esperienza e si erano rivolte alla polizia, come accade sempre in questi casi e come è accaduto per l'UFO in fiamme avvistato a Dubai, Alan ha deciso di raccontare cosa gli era successo. I ricordi E' stato sottoposto ad una regressione ipnotica per fargli raccontare cosa era accaduto. Alan raccontò di aver visto un uomo con la barba chiamato Yosef che lo interrogava telepaticamente, ricordava anche di aver visto un cane nero e un piccolo droide.

Pubblicità

Anche se i suoi superiori hanno cercato di tenere nascosto l'accaduto, quello di Alan è diventato uno dei casi di rapimento alieni più famosi del paese. Nonostante Alan Godfrey cercasse sempre di raccontare la verità sull'accaduto, c'era sempre qualcuno che tentava di fermarlo, tanto da trasformare la sua vita in un incubo. Ha così rinunciato alla sua carriera, ma ha deciso di raccontare l'esperienza vissuta in un libro per spiegarla ai suoi nipoti.