Al giorno d'oggi riuscire a risparmiare e accantonare delle piccole cifre è sempre più difficile, e la questione riguarda da vicino numerose persone e famiglie. Certamente non si tratta di un obiettivo facile da raggiungere, e per conseguirlo è necessario innanzitutto iniziare dalla motivazione psicologica di volere mettere da parte del denaro e pianificare la strategia migliore in base alle proprie esigenze e stile di vita. Vediamo alcuni consigli che possono rivelarsi utili.

Il risparmio inizia nella testa

Per prima cosa è necessario capire che il #risparmio ancor prima che un processo economico è qualcosa che deve essere pianificato accuratamente a livello mentale.

Riuscire a ottimizzare le spese e talvolta fare delle rinunce richiede notevole determinazione, poiché in una società basata sul consumismo è facile cadere nella tentazione di spendere, specialmente se non si pianifica un piano di risparmio. Risparmiare inoltre può consentire di condurre una vita più salutare e serena, per esempio rinunciando ad abitudini poco sane [VIDEO].

Occhio alle piccole spese

Molte persone hanno l'abitudine di frequentare i bar, per fare colazione rapidamente o per condividere un momento di relax con qualche amico. Un caffè al bar costa meno di un euro, una spesa che apparentemente ci sembra irrisoria, ma prenderne uno al giorno significa spendere una cifra che mensilmente si aggira sui trenta euro, pari a 360 euro annuali. Se poi avete l'abitudine di bere birre o bevande gassate, la cifra può lievitare considerevolmente.

Si tratta di piccole spese quotidiane che passano inosservate, ma che in capo a un anno diventano diversi biglietti da cento euro.

Acqua nelle bottiglie

L'acqua che esce dai rubinetti delle nostre case generalmente è potabile, ma in pochi la bevono, preferendo acquistare acqua confezionata, che non sempre è di migliore qualità di quella del rubinetto. Anche se comprate le bottiglie d'acqua più economiche presenti sul mercato, in fondo all'anno avrete speso una cifra considerevole che potreste evitare. Considerando il caso di una famiglia in cui vengono consumate 2 bottiglie d'acqua al giorno, per una spesa di 25 centesimi ciascuna, la spesa per l'acqua ammonta a 50 centesimi al giorno, 3,50€ alla settimana, ovvero 14 euro al mese, che in un anno fanno ben 168 euro. Bevendo quella del rubinetto invece spendereste solo 3 o 4 euro all'anno.

Energia elettrica

Oltre a spegnere sempre le luci non necessarie ed evitare di lasciare gli elettrodomestici in stand-by [VIDEO], abbassando le temperature di esercizio di lavatrice, ferro da stiro e dello scaldabagno è possibile ridurre il consumo elettrico, senza incidere minimamente sulle vostre abitudini.

Per stirare per esempio non è necessario porre il ferro da stiro alla temperatura massima, così come la maggioranza dei lavaggi in lavatrice potrebbero essere fatti a temperature basse.

Risparmiare benzina

Un altro capitolo di spesa sulla quale è possibile risparmiare piccole somme - che però in un anno diventano bigliettoni - è quello del carburante. Se dovete affrontare un viaggio, evitate bagagli particolarmente pesanti, inoltre prestate attenzione ai finestrini abbassati, elemento a cui quasi nessuno presta attenzione ma che possono diminuire l'autonomia di un pieno di #benzina di un'auto berlina dal 4 all'8%. Sul risparmio di carburante un elemento fondamentale è inoltre moderare la velocità, evitando brusche accelerazioni. Prestare attenzione al proprio stile di guida, e magari individuare i distributori più convenienti della zona vi permetterà di risparmiare dei bei soldini. #elettricità