Pubblicità
Pubblicità
2

Ci troviamo forse di fronte a una nuova scoperta? Nuova no di certo, ma sicuramente interessante. Di recente Trendhim, un'azienda danese, ha condotto una ricerca di neuromarketing con un esperimento e lo scopo è proprio quello di capire se c’è coerenza tra ciò che gli #uomini dicono di volere e ciò che realmente vogliono.

Di che esperimento si tratta? E come è stato condotto?

L’esperimento ha coinvolto 9 individui di sesso maschile provenienti da nazioni diverse che rientrano in una fascia di età compresa tra i 22 ed i 34 anni. È stato posto sulla loro testa uno scanner cerebrale Emotiv che ha registrato l’attività delle onde del loro cervello durante tutta la durata dell’esperimento.

Pubblicità

Ad uno per volta è stato poi dato in mano un pacco morbido e poi un pacco duro chiedendogli quale dei due preferissero, al contempo gli stimoli che il pacco creava venivano captati dallo scanner.

Per minimizzare al meglio gli stimoli indesiderati le cavie sono state fatte entrare in uno spazio chiuso privo di rumore e con pareti dal colore neutro. Nessuno di loro ha saputo in anticipo di che tipo di esperimento si trattasse e per evitare di alterare il risultato, a 5 partecipanti è stato dato prima il regalo solido e agli altri 4 prima quello morbido.

Durante l’esperimento è stato usato un software EmotivPRO per monitorare le onde provenienti da 14 diverse aree del cervello e con l’aiuto di Jesper Clement (noto professore di neuromarketing della Copenaghen Business School) sono stati processati i dati raccolti al fine di raccogliere dei risultati concreti.

Pubblicità

I risultati...

Il 66% degli uomini ha votato per i pacchi rigidi ed il rimanente 34% per quelli morbidi, ma la loro mente è d’accordo con la loro affermazione? Non del tutto, infatti secondo le onde raccolte dallo scanner e secondo il professor Clement più del 50% delle cavie ha detto una cosa ma il loro cervello sosteneva l’opposto! Il tutto avviene a livello inconscio, dove, nonostante l’individuo sia consciamente convinto di pensare un determinato fatto, la parte inconscia (ovvero quella della quale non ci rendiamo conto) potrebbe non essere d’accordo.

È stato quindi riconfermato che, a volte, le persone non possono prendere decisioni logiche. In questi casi, spesso troviamo difficile formulare le ragioni della nostra decisione e le nostre scelte sono spesso influenzate dalle nostre intuizioni: non usiamo il normale processo decisionale cognitivo.

Concludendo quindi, il risultato finale dichiara che l’88% degli uomini preferiscono effettivamente pacchi morbidi a pacchi duri. #regaliduriVSregalimorbidi