Per noi lettori non c'è un periodo migliore o peggiore per dedicarci alla lettura. Ogni minuto è buono, come ogni mese e come ogni stagione. Eppure, una sola stagione sembra perfettamente adatta alla nostra più grande passione: l'autunno, quella che stiamo vivendo proprio in queste settimane.

Sette motivi

Secondo il sito Bustle.com l'#autunno è la stagione migliore per scegliere un libro e cominciare a leggerlo, magari tutto d'un fiato o gustandolo piano piano; inoltre indica ben sette ragioni per cui viene indicato proprio l'autunno. Magari sembra un po' scontato ma leggendo questi motivi non lo sembrerà poi così tanto.

Pubblicità
Pubblicità

Innanzitutto - e questa è la prima ragione - è una stagione che ci regala ancora un po' di luce, quella tenue, che però si spegne presto, accompagnata da un po' di freschetto che poi ci condurrà all'inverno. Una candela e tempo fresco non sono ideali per indossare un bel maglione caldo o una coperta non troppo pesante e #leggere fino a tardi?

La seconda è che in alcuni giorni si può anche leggere all'aria aperta: non tutti i giorni sono proibitivi ed è bello potersi scegliere un giorno da trascorrere in campagna o al parco per leggere.

Ed ora arriviamo alla terza ragione, ovvero quella che molti di voi già sanno: l'autunno regala un'atmosfera completamente diversa da quella delle altre stagioni. Fra colori vivaci e foglie che cadono al minimo tocco del vento cosa c'è di più splendido e di più suggestivo?

La quarta? L'autunno è il momento ideale per molte nuove uscite in libreria.

Pubblicità

Non c'è che l'imbarazzo della scelta. Magari potete optare su quei libri che presto vedremo sullo schermo di un cinema.

Ovviamente si avvicina l'inverno, e per molti significa accantonare la parola "ferie" fino a Natale e lavorare. La quinta ragione propone di leggere in autunno quei libri che si era ripromessi di leggere durante l'estate, prima che l'aggravarsi del lavoro lo impedisca, spesso irrimediabilmente.

Quanti di voi hanno preparato una tazza di tè o caffè bollente [VIDEO] prima di cominciare a leggere? La sesta ragione è proprio un sano accompagnamento fra libri e bevande: un classico.

E per finire, la settima ragione, e riguarda i fattori tranquillità e solitudine: effettivamente l'estate è troppo frenetica, con le gite fuori porta o le uscite con gli amici, e l'inverno arriva quasi con l'approssimarsi delle festività natalizie, periodo in cui spesso fra regali da fare e dolci da infornare di tempo se ne trova pochissimo.