Abiti che coprono il corpo, braccia, gambe, in pieno stile musulmano, lunghi e semplici sia per donne, sia per uomini: è questa la nuova "Modest Fashion", il futuro della #Moda con un giro di affari in grande crescita; questo è uno dei temi di cui si parlerà nell'incontro "Turin Modest Fashion Roundtable" organizzato dal Comune di Torino che si terrà nella giornata del 28 luglio 2015 al Palazzo Civico. Attori della moda italiana con operatori internazionali della moda islamica si incontreranno all'evento torinese: imprenditori, produttori, organizzatori di eventi, fashion media e rappresentanti delle istituzioni provenienti dai cinque continenti che si confronteranno per acquisire conoscenza delle caratteristiche del settore in altri paesi del mondo.

Pubblicità
Pubblicità

Si parlerà soprattutto di un mercato islamico sottovalutato da alcuni grandi produttori occidentali che chiede spazio e consapevolezza, se è vero, come è vero, che nel 2014 il giro di affari nel settore della "Islamic Fashion" si è attestato sui 300 miliardi di dollari e che la tendenza è in forte aumento, prevedendo, entro il 2019, di raggiungere la quota di 484 miliardi di dollari. Si preannuncia un mercato che le grandi griffe occidentali non possono assolutamente ignorare per il futuro: brand come Dkny, Prada, Zara, Mango, Valentino si sono già affacciati in questo mercato offrendo le loro tendenze.

Una moda semplice e sobria ispirata ai valori musulmani

Dalla Turchia alla Indonesia, dagli Emirati Arabi all'Iran, dall'Arabia Saudita alla Nigeria, sono questi i Paesi che hanno il maggior numero di consumatori, ma il cosmopolitismo che stiamo vivendo ai nostri giorni vede il diffondersi della moda musulmana già nei Paesi Occidentali europei, con Francia, Regno Unito e Germania che hanno superato già i 25 miliardi di dollari di consumi.

Pubblicità

La Modest Fashion potrebbe essere il grande mercato del futuro nel quale non serve investire molto per trovare modelli particolarmente sofisticati o arzigogolati, visto che la linea principale deve essere essenzialmente "modest": gonne lunghe, braccia e gambe rigorosamente coperte, ma con grazia ed armonia, utilizzando tessuti anche pregiati, pieni di stile e di design, dove si incontrano e si completano eleganza, fascino e fede. Una moda anche giovane, libera, essenzialmente "nuova" che sicuramente farà parlare di sé nel prossimo futuro. #Cultura Torino