La rottamazione delle cartelle Equitalia 2014 è stata prorogata fino al 31 marzo. Inizialmente la Legge di stabilità che aveva introdotto la nuova norma, aveva previsto la possibilità di rottamare le cartelle esattoriali fino al 28 febbraio. Ora con un emendamento inserito nel decreto enti locali, è stato prorogato il termine ultimo di rottamazione, c'è ancora tempo più di un mese fino al 31 marzo, per beneficiare del provvedimento.

Rottamazione cartelle Equitalia 2014: proroga scadenza al 31 marzo e estensione della sanatoria

La legge di stabilità n. 147 del 2013 ha introdotto l'istituto della rottamazione, con emendamento al decreto Enti locali, firmato da Vittorio Fravezzi e approvato dal Senato, è stato esteso il termine ultimo fino al 31 marzo. Non è tutto, con il nuovo emendamento è stata prevista la possibilità di rottamare anche i debiti tributari derivanti da ingiunzione fiscale.

Rottamazione cartelle Equitalia 2014: esclusioni e modalità di pagamento

La rottamazione delle cartelle esattoriali Equitalia è una sanatoria dei tributi erariali come l'Iva e l'Irpef e di tributi come il bollo auto e le multe derivanti dalla violazione del codice della strada. La sanatoria permette di pagare il proprio debito in un'unica soluzione, senza interessi di mora e di ritardata iscrizione a ruolo, le somme attribuite alla riscossione entro il 31 ottobre 2013.

Sono esclusi dalla rottamazione, i debiti Inps e Inail, le somme dovute a seguito di sentenze di condanna della Corte dei Conti, i tributi locali non riscossi da Equitalia e in linea generale le richieste di pagamento provenienti da enti diversi da quelli ammesi.

È necessario verificare il tipo di atto ricevuto e la data, il pagamento si può fare presso Equitalia e presso gli sportelli degli Uffici postali usando il modello F35, nella parte 'Eseguita da' è necessario indicare la dicitura 'Definizione ruoli - L. S.2014'. Per vericare se il proprio debito è tra quelli ammessi, e per il calcolo esatto delle somme da pagare il consiglio è di recarsi presso gli sportelli Equitalia aperti al pubblico, tenuti a dare tutte le info necessarie.