C’è tempo fino al prossimo 31 marzo per presentare le domande di accesso all’assegno #Inps per l’assistenza domiciliare ai disabili. Si tratta del nuovo bando biennale #Home Care premium che l’istituto di previdenza ha pubblicato all’inizio del mese in favore di lavoratori o pensionati disabili o loro familiari e che prevede l’erogazione di un sussidio mensile [VIDEO]da utilizzare per l’assistenza domiciliare.

Home Care Premium: l’assegno Inps per l’assistenza domiciliare ai disabili

I destinatari dell’assegno Inps per l’assistenza domiciliare ai disabili sono i dipendenti e i pensionati iscritti alla gestione dipendenti pubblici o loro familiari.

Pubblicità
Pubblicità

La limitazione del programma Home Care Premium [VIDEO]ai soli dipendenti pubblici è dovuta al fatto che i fondi disponibili per il #sussidio derivano proprio dalle trattenute obbligatorie sulle retribuzioni mensili degli stessi dipendenti statali.

Si tratta di un contributo che sarà erogato per una durata di 18 mesi e da utilizzare per spese connesse all’assistenza di una persona disabile non autosufficiente oltre che per l’accesso a prestazioni integrative erogate da aziende ed enti convenzionati con l’Inps. Tra le prestazioni integrative sono riconosciute anche i servizi professionali domiciliari prestati da fisioterapisti, logopedisti e psicologi.

L’importo del sussidio mensile sarà graduato in base al grado di invalidità riconosciuto al beneficiario e non potrà essere, comunque, superiore a 1.050 euro.

Pubblicità

Come inviare le domande per il sussidio Inps ai disabili

Le domande per accedere al sussidio Inps dovranno essere presentate entro le ore 12 del prossimo 31 marzo 2017 attraverso il modulo predisposto sul sito istituzionale dell’istituto, ma non prima di aver richiesto la Dsu per la richiesta dell’Isee 2017. Anche il valore dell’indice Isee, infatti, contribuirà a determinare la graduatoria per l’assegnazione dei 30 mila assegni a disposizione e, soprattutto, l’importo dello stesso che potrà arrivare, come detto, alla cifra massima di 1.050 euro al mese.

Il sussidio per l’assistenza domiciliare ai disabili sarà erogato a partire dal 1° luglio 2017 per una durata di 18 mesi, mentre dal 20 aprile potranno essere presentate nuove domande che consentiranno di tenere aggiornata la graduatoria a seguito di eventuali decessi o di evoluzioni delle patologie.