Sono aperti i termini di presentazione della domanda per il bando #Inps 2017 relativo al contributo per l’assistenza ai disabili. Si tratta del consueto bando biennale #Home Care premium, istituito nel 2010, che prevede l’erogazione di un assegno mensile da utilizzare per l’assistenza domiciliare di persone disabili non autosufficienti.

Il programma dell’Inps [VIDEO], come di consueto, si rivolge a dipendenti e pensionati dell’amministrazione pubblica ed ai loro familiari, ma nella conferenza stampa di presentazione della nuova edizione del bando, il presidente Tito Boeri ha auspicato l’espansione del modello anche ai privati in quanto, nei prossimi anni, il tema dell’assistenza agli anziani disabili diverrà sempre più centrale in un contesto sociale dove la percentuale di ultraottantenni è destinata in breve a triplicare.

Pubblicità
Pubblicità

Contributo Inps per l’assistenza: chi può fare domanda

Il bando Inps Home Care Premium 2017 prevede l’erogazione di un contributo per l’assistenza domiciliare di disabili non autosufficienti dell’importo minimo di 550 euro al mese, fino ad un massimo di 1050 euro mensili per una durata di 18 mesi, dal 1° luglio 2017 al 31 dicembre 2018. Gli assegni a disposizione sono 30 mila, a favore di dipendenti e pensionati pubblici con estensione ai loro parenti, anche non conviventi, o legati di unioni civili.

La limitazione del programma di assistenza ai soli dipendenti pubblici è motivata dal fatto che i fondi a disposizione, 220 milioni di euro per il biennio 2017-2018, derivano dalla specifica trattenuta dello 0,35% sulle retribuzioni dei dipendenti pubblici e dal versamento volontario del 0,15% da parte dei pensionati iscritti alla gestione pubblica.

Pubblicità

Il contributo di assistenza può essere utilizzato per l’assunzione di una badante o per l’accesso a prestazioni integrative erogate da Enti pubblici socio-assistenziali convenzionati con l’Inps.

Come fare domanda per il contributo assistenza di 1050 euro al mese

La domanda per il contributo assistenza dell’Inps dovrà essere inoltrata all’Istituto esclusivamente in modalità on-line entro le ore 12 del prossimo 31 marzo 2017. La graduatoria relativa al bando sarà pubblicata entro il 20 aprile e terrà conto della gravità della disabilità, dell'ISEE, per il quale dovrà essere stata presentata la relativa DSU 2017 e dell'età anagrafica del richiedente. Gli stessi parametri saranno quelli che consentiranno di determinare l’importo dell’assegno mensile, variabile da 550 a 1050 euro.

Già dal 27 aprile sarà comunque possibile presentare nuove domande, in modo da avere una graduatoria aggiornata ad ogni primo del mese che tenga conto di eventuali decessi ed aggravamenti.

L’erogazione del contributo e prevista a partire dal 1° luglio 2017. #disabilità