La vecchia carta d’identità in versione cartacea in Italia dovrà essere sostituita per tutti entro il 2018 con la Cie, ossia la versione elettronica del documento. Costerà 16,76 euro, oltre ai costi di segreteria se previsti. La guida completa per averla o convertire la vecchia versione.

Caratteristiche del documento d'identità elettronico

Sono state emesse già 30.2796 Cie, il dato è rilevato direttamente dal sito del #ministero dell'Interno dedicato al nuovo documento. Il nuovo documento elettronico ha le dimensioni di una carta di credito ed ha un supporto in policarbonato personalizzato con tecnologia laser engraving, foto e i dati del cittadino sono corredati da ologrammi e sfondi di sicurezza come per i passaporti. C'è anche un microprocessore che permette, oltre alla salvaguardia di tutti i dati del cittadino, di accedere ai servizi PP. AA, SPID e inoltre il documento è abilitato e riconosciuto in tutta Europa. A differenza della vecchia versione, oltre ai dati anagrafici completi, il cittadino tramite la Cie potrà quindi effettuare l'espatrio. La durata della nuova carta d'identità elettronica varierà a seconda dell'età del richiedente.

Cie: modalità di presentazione della richiesta

La richiesta potrà essere effettuata presso il proprio Comune di residenza o dimora entro il 2018. Il cittadino prima di recarsi allo sportello dovrà munirsi di fototessera cartacea o elettronica su chiavetta usb e della ricevuta del versamento di 16,76, che dovrà anche conservare. Se al momento dell'acquisizione dei dati per l'ottenimento o la conversione del documento si porterà la tessera sanitaria non ci sarà bisogno di fornire altre indicazioni. Dopo aver inserito tutti i dati anagrafici, l'impiegato della #Pubblica Amministrazione procederà anche all'acquisizione delle impronte digitali del cittadino. Quest'ultimo potrà anche scegliere se fornire il consenso o altresì diniego alla donazione degli organi.

Ritiro del documento e come comportarsi in caso di smarrimento

Una volta effettuata la richiesta della #Carta d'identità elettronica il cittadino potrà ricevere tramite posta il nuovo documento, oppure ritirarlo personalmente allo sportello entro sei giorni dalla presentazione della domanda. In caso di smarrimento vale sempre la procedura di presentare regolare denuncia di smarrimento agli uffici delle forze dell'ordine preposti. Dopo aver sporto denuncia il cittadino dovrà interdire il documento tramite il portale del Ministero dell'Interno e poi richiedere il duplicato al Comune. Tutte le info utili si potranno trovare sul sito: www.cartaidentita.interno.gov.it.