Posizionandosi prima in classifica nell’ICity Rate 2017, Milano è per il quarto anno consecutivo la città più “smart” d’Italia. A testimoniare il successo del capoluogo lombardo è il Rapporto annuale di Forum PA (FPA), che stila la classifica delle Smart Cities italiane, mettendo a confronto il grado di smartness di 106 capoluoghi di Provincia con l'obiettivo di individuare le città più competitive in termini di intelligenza, coerenza con le esigenze dei cittadini, sostenibilità, inclusività, vivibilità e innovazione. Sul podio di quest’anno salgono anche Bologna, che si è classificata al secondo posto, e Firenze, al terzo. Seguono Venezia e Bergamo.

Pubblicità
Pubblicità

Trento, Torino, Ravenna, Parma e Modena completano la top ten. Lontana dal podio, invece, è la Capitale. Roma, infatti, pur avendo registrato un avanzamento di ben quattro posizioni rispetto all'anno scorso, resta comunque 17esima in classifica, penalizzata dal punteggio raggiunto negli ambiti mobilità sostenibile, energia, occupazione e governance.

I punti di forza

Milano si è aggiudicata il primo posto nel 20% degli indicatori previsti dal Rapporto. Con oltre 40mila euro di valore aggiunto pro-capite, rispetto ad una media italiana di 22.751 euro, il capoluogo lombardo è risultato primo per produttività. Ma sono molteplici i fattori che hanno contribuito al successo della città: l’imprenditorialità, la diffusione di banda ultra larga, l'accesso ai servizi di home banking, l'offerta di trasporto pubblico locale e la disponibilità di servizi di bike sharing.

Pubblicità

Tra tutti, però, emerge in particolar modo la diffusione di coworking, che permette alla #smart city del 2017 di vantare il 22,5% del totale dei servizi offerti in Italia, a fronte di una media nazionale dello 0,8%. Tuttavia, c’è ancora molto lavoro da fare in ambito ambientale (in cui Milano risulta 97esima per consumo di suolo e 98esima per qualità dell’aria) e in ambito di legalità e sicurezza (per i quali si attesta all’83esimo posto).

L'ICity Lab

Il Rapporto ICity Rate 2017 è stato presentato martedì mattina, in occasione dell’ICity Lab, organizzato il 24 e il 25 ottobre con il patrocinio del Comune di Milano. L’annuale manifestazione di FPA coinvolge numerosi stakeholder, imprese, Pubblica Amministrazione, Terzo Settore e rappresentanti della cittadinanza attiva e intende offrire interessanti spunti di riflessione e confronto sul tema della sostenibilità delle città, tenendo conto anche degli obiettivi di #Sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.