Pubblicità
Pubblicità

LiberoQuotidiano ha svelato in esclusiva nei giorni scorsi la lista dei 100 grandi debitori di Mps, scatenando una serie innumerevole di polemiche in rete. All'interno dell'elenco si trovano numerose aziende e società italiane, ma anche nomi poco conosciuti al grande pubblico. Negli ultimi tempi, il popolo italiano ha sempre dimostrato di osservare con attenzione il comportamento di banche [VIDEO] e banchieri, finiti di recente sulla graticola per via dei numerosi scandali bancari che hanno interessato l'Italia. Da qui, l'enorme interesse per le liste, su cui sono arrivati prima di tutti i colleghi di Libero, poi ripresi dagli altri giornali, tra cui il Corriere della Sera.

Pubblicità

Gli estremi della lista dei 100 debitori di Mps

Dai 24 milioni di Delta Bologna agli oltre 300 milioni di Sorgenia Power. Tra i due debiti, vi è una differenza di quasi trecento milioni di euro. Un numero abnorme, che ben rappresenta la diversa scala di valori presente nella lista dei 100 debitori di Mps. L'esposizione del gruppo Delta è infinitamente minore rispetto a quella dei big delle aziende italiane presenti nelle prime tre posizioni dell'elenco. Sorgenia, ex proprietà della famiglia Carlo De Benedetti, ha un'esposizione lorda di poco meno 319 milioni di euro alla data 30 settembre 2017. Sopra i 200 milioni di debito si trovano la Rizzo Bottiglieri De Carlini Armatore e Riscossione Sicilia Spa. Quest'ultima ha come soggetto di riferimento la Regione Sicilia [VIDEO].

Pubblicità

Rispettivamente, sono esposte per 255 e 237 milioni.

Nel recente passato, la Sorgenia era passata dalla Cir (famiglia De Benedetti) e l'austriaca Verbund al controllo delle banche, evitando così il fallimento, dopo un debito accumulato con le banche che era arrivato a sfiorare i 2 miliardi di euro. Allora, la #banca Monte Paschi di Siena era la più esposta, con un debito di importo pari a 600 milioni di euro. Oggi, la nuova Sorgenia Power di Chicco Testa ha accumulato un debito con la banca toscana pari a poco più della metà del debito della vecchia proprietà.

Nella lista dei 100 debitori Mps anche altri nomi importanti

La società per azioni Antonio Merloni, il cui soggetto di riferimento è la famiglia Merloni, è quindicesima nella lista dei 100 grandi debitori Mps, con un debito di poco meno 70 milioni di euro. La Antonio Merloni spa è alle spalle della Nuova compagnia di Partecipazioni (Unicredit), indebitata di 71 milioni. Presente poi la Gasda spa, la società che fa riferimento al Gruppo Zamparini, per via di un'esposizione lorda di 68 milioni di euro. C'è anche Atac spa (Roma Capitale), l'azienda di trasporto pubblico locale che opera a Roma, per 49,5 milioni. #Monte dei Paschi di Siena