Pubblicità
Pubblicità

I futures #bitcoin in Borsa sono ormai uno scenario che sta per diventare realtà: è notizia di queste ore infatti che le autorità finanziarie statunitensi hanno dato il via libera ufficiale alla negoziazione dei contratti derivati in criptovaluta. Non solo negli Usa gli #investimenti in Bitcoin approdano in Borsa, visto che il Moscow Exchange, la più grande borsa valori in Russia, ha annunciato che sta approntando una apposita struttura per il trading sulle #criptovalute. Tuttavia c'è aria di guerra interna tra le istituzioni finanziarie russe, visto che l'agenzia di stampa Tass ha riferito giovedi che, secondo le loro fonti, la banca centrale ha vietato alla borsa valori di Mosca di avviare la negoziazione di futures bitcoin: "la Banca di Russia è pronta a tornare a considerare questo problema solo dopo che ci sarà una legislazione adeguata in Russia".

Pubblicità

Con i futures in Bitcoin ci saranno grandi cambiamenti nel mercato delle criptovalute

L'annuncio che la Commodity Futures Trading Commission, l'autorità Usa che regolamenta il mercato dei derivati, ha autorizzato il Chicago Board Options Exchange ed il Chicago Mercantile Exchange alla negoziazione dei future Bitcoin, è probabilmente tra le cause che sostiene la grande impennata delle quotazioni di Bitcoin, ormai giunto a quota 11.000 dollari. Da ricordare anche che è di pochi giorni fa la dichiarazione ufficiale che pure il Nasdaq è pronto a trattare i future BTC dal 2018 [VIDEO].

In Russia invece c'è ancora una certa resistenza da parte dei regolatori finanziari, ma i mercati spingono sull'introduzione di Bitcoin e altre criptovalute tra i prodotti di trading (soffiando sul fuoco della speculazione).

Pubblicità

Il Moscow Exchange ha annunciato che sta costruendo un'infrastruttura per la gestione del trading di criptocurrencies, che secondo i piani dovrebbe essere attiva dal mese di agosto 2018, in particolare Bitcoin e suoi derivati. Il sito specializzato NewsBitcoin.com ha successivamente riportato che il Moscow Exchange ha affermato che "sia da un punto di vista normativo che tecnico, potenzialmente potrebbe essere più veloce e più facile iniziare con la negoziazione di derivati su valute criptocurrency".

Con il Bitcoin nei circuiti finanziari ufficiali è certo che ci saranno molti cambiamenti nella sua stessa natura e nella visione che sulle criptovalute hanno i principali attori del mondo della finanza: vi invitiamo a leggere con attenzione le previsioni su Bitcoin di Michael Novogratz [VIDEO], un esperto gestore di fondi, il quale pochi giorni fa ha dichiarato che l'imminente apertura dei mercati sulle criptocurrencies sarà foriera di grossi cambiamenti.