È appena passato Natale, a breve ci troveremo nel 2018 e come ogni anno, i negozi danno il via ufficiale [VIDEO] ai #Saldi invernali. Spesso ci si imbatte in veri e propri affari con prodotti che sono scontati anche del 50%. Tuttavia i prezzi sono molto allettanti, ergo appena scatta l'ora X tutti si precipitano nei negozi. Il rischio? Trovare gli scaffali vuoti. È proprio questo, infatti, il periodo preferito dagli italiani per fare shopping. Il consiglio è dunque quello di informarsi e di fare tutto per tempo.

Sconti invernali: quando iniziano?

Le offerte post-natalizie [VIDEO] avranno diverse date di inizio, in base alla regione.

Ad esempio, in Basilicata e Valle D'Aosta il periodo di #sconti inizierà il 2 gennaio, mentre in Sicilia il giorno dell'Epifania, dunque il 6 gennaio e si prolungherà fino al 15 marzo. Nel resto delle regioni d'Italia, il periodo di shopping inizierà il 5 gennaio.

Stando alle statistiche della Federconsumatori, il 39% dei cittadini italiani ha speso, l'anno scorso, una media di 180 euro a famiglia. Non solo, ma la Federazione nazionale di consumatori e utenti da anche dei consigli agli acquirenti per evitare truffe o prese in giro di qualsiasi tipo.

I consigli di Federconsumatori

Capita spesso, infatti, che il giorno prima dell'offerta un articolo abbia un prezzo, e il giorno dopo, a saldi iniziati, sia venduto allo stesso prezzo (che sul cartellino risulta scontato), gonfiando il prezzo originale.

La corretta strategia, lato utente finale, sta dunque nel controllare il prezzo prima dell'inizio delle #Offerte e nel segnarselo. E successivamente verificare di persona se lo sconto viene applicato oppure no. Una procedura molto semplice da applicare, ma che spesso può salvare le tasche di molti potenziali clienti.

Tra gli altri consigli c'è il fatto di non andare in un unico negozio per comprare un qualsivoglia prodotto, ma andare in giro per vedere se i prezzi sono simili o se qualcuno li gonfia in eccesso.

Spesso i negozi, proprio perché ci sono gli sconti, non offrono la possibilità di recesso o di cambio prodotto, dunque prima di aprire il portafogli, bisogna selezionare con molta attenzione cosa si va a comprare e bisogna sempre conservare lo scontrino, sia per un controllo della Guardia di Finanzia fuori dai negozi, sia per garanzia (nel caso di prodotti tecnologici). Tra i vari negozi, è sempre consigliabile acquistare da coloro che danno la possibilità di provare i prodotti. Infatti, nel caso dell'abbigliamento, ci sono negozi che non hanno camerini e dunque l'acquisto da parte del cliente avviene all'oscuro.