Pubblicità
Pubblicità

Il #Canone Rai è una tassa che ogni cittadino è tenuto a pagare. Secondo la legge, chiunque abbia nella propria abitazione un'utenza elettrica è considerato un possessore del mezzo televisivo e dunque è obbligato a versare la tassa. La quota viene inserita automaticamente nella bolletta di elettricità del proprio gestore e viene suddivisa in più rate.

La proposta di Matteo Renzi

Il presidente del Pd #Matteo Renzi, ha proposto l'abolizione [VIDEO] del Canone Rai. In programma ci sarebbe anche la revisione dei tetti pubblicitari che penalizza la televisione di stato a favore di quella privata. Dopo la proposta del presidente sono arrivate in immediato le polemiche sui social.

Pubblicità

Il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda ha commentato le dichiarazioni del premier su Twitter, in cui ha scritto le seguenti parole: ' Confido nel fatto che abolire il Canone Rai a favore di un finanziamento allo Stato non sia la proposta del pd per la prossima campagna elettorale. I soldi in possesso dello Stato sono anche dei cittadini e dunque questa sarebbe solo una presa in giro.'

Anche l'USIGRAI, l'Unione sindacale dei giornalisti Rai ha dato risposta immediata a Matteo Renzi, ecco la dichiarazione: ' Puntuale come un'orologio svizzero. Iniziano le campagne elettorali e prende il via l'attacco al Canone Rai. Dove è cessato il canone, il servizio pubblico è nettamente diminuito a favore delle televisioni private.

Chi è esente?

Non tutti sono tenuti a pagare il Canone Rai, dato che ci sono alcuni che sono esenti da tale tassa.

Pubblicità

Chi sono queste persone? I cittadini che hanno compiuto i 75 anni di età e dispongono di un reddito [VIDEO] non superiore a 6.713, sono esonerati dal pagamento della tassa e possono fare richiesta all'Agenzia delleEentrate, tramite il sito online o attraverso raccomandata. Chi usufruisce dell'esenzione per la prima volta, deve far richiesta entro il 30 di aprile. Per continuare a beficiare dell'esenzione negli anni a seguire non è però necessario esporre alcuna dichiarazione se nulla è cambiato. Coloro che hanno fino ad oggi pagato il canone senza però averne l'obbligo, possono richiedere tutti gli arretrati presso l'agenzia delle entrare. Anche coloro che non possiedono nessun apparecchio televiso nelle loro abitazioni possono fare richiesta. L'indirizzo a cui spedire la richiesta è il seguente: Agenzia delle Entrate – Ufficio Torino 1 Sat – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 – Torino.