"Civiltà, senso sociale, interesse e cura del prossimo". Questo è il messaggio che ne possiamo ricavare da una notizia come questa. Certo in Italia non abbiamo le rigide temperature del nord Europa, ma un approccio del genere nega il concetto che i popoli nordici siano freddi, distaccati e individualisti. Spesso nell'immaginario comune il popolo tedesco è visto come freddo, robotico, distaccato e disinteressato agli altri, ma non potrebbe essere più sbagliato. Una diversa cultura può, spesso, essere fraintesa. La capitale tedesca, la città “povera ma sexy” (così l’ha definita l’ex sindaco Klaus Wowereit durante un’intervista televisiva), la città in cui "sharing is caring" (condivisione è prendersi cura) funziona davvero, al punto che finanche le istituzioni e le aziende di pubblica utilità decidono di infrangere le regole per andare incontro alle esigenze di chi ha bisogno.

Pubblicità
Pubblicità

A #Berlino le stazioni della metropolitana chiudono (tranne alcune linee che sono aperte 24 h) durante la notte, ma la BVG, l’azienda di trasporti della capitale tedesca, lascia due stazioni aperte durante la notte nel periodo invernale. Questo al fine di dare rifugio ai senzatetto durante le notti invernali. A Berlino l’#inverno è freddo e le temperature possono raggiungere anche i 25 gradi sotto zero. Le due stazioni in questione sono la U7 Südstern e la U5 Schillingstraße, situate in due aree diverse della città, entrambe centrali e distanti tra loro, in modo da coprire un’area piuttosto vasta.

Un autobus per sostenere i disagiati

Come se la cosa non bastasse, l’azienda di trasporti della bella e affascinante Berlino istituisce, sempre per il periodo invernale, il “Kältebus", letteralmente: l’ "autobus del freddo".

Pubblicità

Grazie ad una compagna di comunicazione, è noto a tutti un numero di telefono di emergenza: 0178 523 5838. Chiunque abbia bisogno può utilizzarlo e la BVG invita i cittadini tutti a fare attenzione. Chiunque vedesse qualcuno in difficoltà a causa del freddo può telefonare comunicando il luogo e l’autobus arriva con del personale pronto a prelevare e a condurre il senzatetto o chiunque si trovi in difficoltà, presso una delle stazioni aperte (dove il riscaldamento viene tenuto acceso tutta la notte) o anche all’ospedale, nei casi più gravi. Un ulteriore esempio di civiltà, senso civico, e profondo rispetto per il prossimo, a prescindere da chi egli sia. #sensocivico