Dal 10 novembre 2016 i soggetti operanti in agricoltura interessati a partecipare al bando ISI Agricoltura 2016, potranno iniziare a produrre le istanze sul sito dell’INAIL. Si tratta di una importante opportunità per le piccole e medie imprese agricole che vogliono investire. Il bando nasce dalle sopravvenute esigenze di sicurezza del mondo del lavoro agricolo e di salute dei suoi addetti. Le cifre del bando sono ingenti con 45 milioni messi a disposizione dei soggetti richiedenti. Ma cosa offre il bando e cosa si può fare con i contributi che verranno erogati?

Operazioni coperte dal finanziamento

Il finanziamento verrà erogato a tutte le aziende che presenteranno istanza con il relativo progetto di spesa e che saranno valutate positivamente rientrando in quella che comunemente viene definita soglia di ammissibilità.

Pubblicità
Pubblicità

Esso è destinato agli investimenti per l’acquisto o il noleggio di macchine, trattori e così via. Queste macchine agricole devono avere la caratteristica di abbattere le emissioni atmosferiche ed acustiche inquinanti. La misura coprirà fino al 60% delle spese sostenute e ritenute ammissibili se trattasi di giovane agricoltore, anche in forma societaria, sotto i 40 anni di età. Per coloro che superano questa età invece il #fondo perduto sarà a copertura del 40% della spesa. L’importo massimo di contributo ottenibile da ciascun soggetto richiedente comunque può essere da 1.000 euro a 60.000 euro. Ogni istanza può essere collegata all’acquisto o noleggio con patto di acquisto di due macchinari. La coppia può essere composta da un trattore agricolo più una macchina agricola anche senza motore proprio, due macchine agricole di cui una dotata di motore proprio oppure due macchine agricole senza motore.

Pubblicità

Il progetto e la soglia di ammissibilità

Il progetto come dicevamo deve essere rivolto ad eliminare fattori di rischio ambientale e di infortuni sul lavoro. Per ogni tipologia di spesa ci sono determinati punteggi che serviranno come valutazione delle domande presentate. Bisogna sapere infatti che la quota da raggiungere come soglia di ammissibilità è 100 punti. Sul sito ufficiale dell’Istituto, inail.it, sarà presente anche la tabella con i vari punteggi offerti. Per esempio l’acquisto di un trattore agricolo di nuova generazione che abbatta i rischi e migliori la sostenibilità inquinante dell’impresa in misura pari o superiore al 35% da diritto a 50 punti, mentre 45 per trattori meno virtuosi. Lo stesso discorso per la sicurezza del lavoro e la sostituzione di trattori e macchine obsolete, dove per esempio ci sono 55 punti per la sostituzione di una vecchia macchina di almeno 20 anni oppure 50 punti per una macchina di 15 anni. Sono previsti punti anche condividendo il progetto con le parti sociali sia in rappresentanza delle aziende che dei lavoratori. #finanziamenti imprese