È sempre particolarmente ricco il calendario delle mostre d'#Arte e degli #Eventi offerti da Firenze, una delle capitali mondiali dell'arte e vera e propria città riferimento per chi ama il bello: fra mostre in chiusura e prossime aperture non fa certo eccezione l'anno appena iniziato. Iniziamo questa carrellata con la chiusura ormai prossima per la mostra che Palazzo Strozzi ha dedicato a Pablo Picasso e all'arte spagnola: Picasso e la modernità spagnola chiuderà infatti i battenti il prossimo 25 gennaio, con i ritardatari che dovranno realmente affrettarsi per evitare di perdere uno dei principali eventi artistici dell'ultimo periodo, non solo per quel che concerne il capoluogo toscano.

Pubblicità
Pubblicità

Poco distante da Palazzo Strozzi riflettori puntati anche su Palazzo Pitti che, in occasione del centenario della Galleria di Arte Moderna (celebratosi nell'anno appena concluso), ospita Luci sul 900, percorso espositivo che vuole restituire la giusta ribalta ad alcuni capolavori del secolo scorso, spesso oscurati dalla grande fama di cui gode il museo grazie alla propria ineguagliabile collezione di Macchiaioli. Sempre in tema di eventi sul filo di lana, terminerà il 2 febbraio La collezione delle icone russe agli Uffizi, esposizione che presenta 81 icone delle Gallerie fiorentine, che costituiscono il più antico nucleo collezionistico di icone russe esistente al di fuori del mondo ortodosso.

Cosa ci riserverà invece il prosieguo del 2015 in riva all'Arno? Attesissima per settembre una grande mostra dedicata all'arte sacra: gli spazi espositivi di Palazzo Strozzi, reduci dall'immersione nell'arte spagnola, ospiteranno Bellezza Divina.

Pubblicità

Arte sacra da Gauguin a Fontana, un percorso lungo 80 anni di arte sacra moderna, dal 1880 al 1950. Tra gli artisti ospitati: Morelli, Previati, Chini, Casorati, Wildt, Guttuso, Fontana, sono affiancate da lavori di Gauguin, Van Gogh, Millet, Munch, Rodin, Picasso, Max Ernst, Rouault, Dix, Max Beckmann. La mostra sarà inaugurata il 26 settembre e chiuderà il 24 gennaio 2016.